BRADal Comune

Debiti per pagare le bollette: il Comune di Bra aiuterà le imprese

Appello alle banche per riguardo sui tassi Ancora nessuna azione sul fronte risparmi

Altri debiti: dopo quelli per tirare avanti nel coronavirus, per pagare le bollette. Li faranno gli imprenditori braidesi a cui il Comune si è offerto di coprire se non per intero parte delle spese d’istruttoria del fido, sollecitando alle banche un occhio di riguardo sugli interessi di restituzione. Lo stesso sui finanziamenti concessi a interventi strutturali di riduzione dei consumi. Sono i due impegni che a giorni ver­ranno formalizzati come proposta agli istituti di credito presenti in città. Li ha presi l’Amministrazione civica settimana scorsa all’incontro con i rappresentanti di industria, commercio, artigianato, agricoltura. Si è parlato delle fatture dell’elettricità e del metano moltiplicate anche di 4 e più volte nell’arco di pochi me­­­si. Una situazione che riflette quella di famiglie ed enti pubblici con i bilanci falcidiati dalla crisi. Solo i decreti aiuti del Governo sono finora costati quasi 60 miliardi di euro e la stagione fredda de­ve ancora arrivare.

Fatture quadruplicate L’altro fronte su cui dovrebbe intervenire la Giunta del sindaco Gianni Fogliato è quello del risparmio, ma è un continuo rinviare. «L’ufficio Tecnico sta ancora ultimando la sua relazione sulle possibili azioni, un lavoro delicato perché non vogliamo danneggiare la vita sociale, bloccare le attività» – si giustificava venerdì Fogliato. Del resto il terzo settore è in ambasce già di suo. Le Acli hanno diffuso una nota evidenziando ad esempio che la bocciofila di viale Industria a luglio ha pagato di luce 2.814 euro a fronte dei 544 dello stesso mese 2021. «I sostegni Covid pur stanziati, ai nostri circoli non sono ancora arrivati e con questo caro-e­ner­gia non reggeremo all’accensione dei riscaldamenti, due mesi e si chiude» – avvertono le Acli. Intanto diversi Comuni piemontesi hanno cominciato a spegnere oppure parzializzare le loro illuminazioni esterne mo­nu­men­­tali e/o non essenziali. Bra continua a mantenere tutto acceso tutta la notte, compresi i fari alla Zizzola. Forse almeno qui, senza «bloccare» nulla, si potrebbe schiacciare l’interruttore.

Sponsorizzato

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button