LANGHELANGA DEL BELBOCossano BelboAttualità

Cossano Belbo ha una centenario in più, si festeggia Lorenzo Piero Aimasso

Nato il 30 giugno del 1920 a Cossano Belbo, nei suoi racconti di gioventù non dimentica mai il 13 gennaio del 1941, quando venne chiamato alle armi e inviato sul fronte greco. Trascorsi tre anni ottenne una licenza ma durante il rientro in Italia venne catturato dai tedeschi e destinato ad un campo di lavoro a 12 km da Berlino, giungendo poi a casa nel maggio del 1945 con un peso di appena 45 kg per le condizioni di vita presochè insopportabili.

Il 2 giugno del 2012 viene decorato con la prestigiosa Medaglia d’Onore concessa dal Capo dello Stato ai deportati. Rientrato a casa si è poi totalmente dedicato a lavorare con passione la sua amata terra in Località San Pietro fino a pochi anni fa, diventando tra l’altro uno dei primi Soci Fondatori della Cantina Vinicola Vallebelbo. A Pietro i più sinceri auguri da parte di amici e parenti!

Show More

Redazione Corriere

Potete contattare la Redazione del Corriere allo 0173/284077 il Lunedì dalle 9 alle 12, dal martedì al venerdì dalle 9 alle 18 (orario continuato) e al sabato dalle 9 alle 12. Potete inviare una mail a web@ilcorriere.net

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close
Apri chat