BRAAttualità

Cheese ricerca assaggiatori di Gorgonzola

Da sempre l’Università di Scienze Gastronomiche è parte integrante del più grande appuntamento internazionale dedicato ai formaggi. A Cheese 2019, dunque, tornerà il grande stand dell’UNISG, sempre in piazza XX Settembre, vivace luogo di incontro, conoscenza, tappa dove studenti, docenti e tutti gli attori della comunità di Pollenzo accoglieranno tutti coloro che vorranno partecipare alle attività promosse e pensate dall’Università del Gusto sui temi delle forme del latte e non solo. Il programma, appena ufficializzato, è particolarmente fitto e vedrà in prima linea gli studenti e le loro proposte: a partire dalle quotidiane colazioni col produttore, quindi gli aperitivi con il produttore e diversi workshop e degustazioni. Ci sarà spazio inoltre per le conferenze, organizzate da docenti UNISG: si va dai metodi educativi nel campo agroalimentare, ai progetti di formazione turistica negli ambienti montani transfrontalieri, all’analisi dei casi di truffe e sofisticazioni nel campo caseario, alla sostenibilità del benessere animale, alla pastorizia nomade virtuosa e alla trasformazione del latte nei luoghi più marginali, fino al concetto di cucina circolare, attenta alla biodiversità e allo spreco. Per chi volesse “scendere” a Pollenzo, come sempre nei giorni di Cheese sarà possibile visitare la struttura e conoscere le varie proposte formative. L’Università sta inoltre conducendo un importante progetto di ricerca scientifica legato alla percezione delle qualità sensoriali del Gorgonzola da parte di diversi soggetti. Infatti i formaggi erborinati sono generalmente accettati dalla maggior parte delle persone, ma alcuni soggetti tendono a sgradire questi prodotti, per lo più per motivi psicologici dettati dal forte odore o, talvolta, a causa di reazioni allergiche. Lo sviluppo delle preferenze alimentari dipende da un’interazione tra fattori fisiologici, genetici, psicologici e socio-culturali. Conoscere le motivazioni che determinano il gradimento o non gradimento del gorgonzola e degli erborinati è interessante per poter comprendere le scelte dei consumatori. Lo scopo dello studio UNISG è duplice: il primo è per analizzare il gradimento e la percezione sensoriale di formaggi erborinati, il secondo è per indagare eventuali differenze genetiche nella percezione del sapore da parte dei consumatori. Tutti i visitatori potranno cogliere l’occasione per partecipare a questa ricerca.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button