ROERO OVESTSommariva del BoscoROEROCultura e Spettacoli

Borri pittore sommarivese ha “conquistato” l’America

Un’opera del pittore ottocentesco del paese scoperta in pregiato catalogo di una casa d’aste a Chicago

SOMMARIVA BOSCO – Varca l’oceano Giovanni Maria Borri. Un’opera di questo pittore nato a Sommariva del Bosco il 29 giugno 1811 e morto a Torino il 2 marzo 1876, è in catalogo alla casa d’aste Art Legacy Auction di Chicago, Illinois, Stati Uniti d’America. Lo ho scoperto, grazie a una segnalazione di un altro appassionato, la prof.ssa Anita Piovano, studiosa e promoter del suo concittadino, artista la cui eredità pare tanto apprezzata nel mon­do quanto trascurata in patria.

A Chicago questo “The doctor” (“Il dottore”), tela di 29 x 22,5 cm, è infatti valutata almeno 25mila dollari, circa 24mila euro. La prof.ssa Piovano ha dato notizia al “Corriere” del «ritrovamento che ha dell’incredibile» e dimostra quanto le opere del Borri «abbiano “camminato” lontano». Questa forse al seguito di un emigrante per la “Merica”, come la chiamavano allora tanti piemontesi in cerca di fortuna.

Oggi “Il dottore” è esposta a breve distanza dalle vetrine di un altro nostro conterraneo diventato famoso anche all’estero, Oscar Farinetti patron di Eataly che a Chicago ha un negozio nello stesso quartiere di River North. Piovano: «La stima internazionale di cui gode dovrebbe far riflettere i proprietari di opere del Borri, privati, enti religiosi e pubblici. In particolare i suoi conterranei, che dovrebbero custodire con interesse le opere presenti a Sommariva. Specie – puntualizza – nella chiesa di sant’Orsola, vero “monumento” dell’arte del Borri, che ha bisogno di un restauro e soprattutto di un’accurata ripulitura, dopo che a lungo è stata usata come deposito. E dire che, come previsto dalla donazione (atto notarile 12 maggio 1997), il Comune s’impegnava  a utilizzarla come “Museo di storia religiosa locale”. Siamo ancora in attesa che la clausola prevista sia mandata in esecuzione».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button