BRACalcioSPORT

Arbitri: la sezione braidese dei direttori di gara ha compiuto 45 anni

La sezione Aia (arbitri di calcio) di Bra ha festeggiato i suoi 45 anni di fondazione. L’altra domenica ancora una volta (e ovviamente si spera l’ultima) in modalità telematica, il folto gruppo di arbitri braidesi ha ricordato i colleghi che nel 1976, partendo dalla sezione di Cuneo, diedero inizio questa realtà. Essa oggi conta quasi 100 associati e dirige mediamente 1.500 gare a stagione, coprendo un territorio molto ampio della provincia Granda. Tanti sono stati i “fischietti” che si sono avvicendati in questi anni, guidati dai sette presidenti di sezione: nel tempo Pierino Sartirano, Renzo Racca, Sebastiano Iudicelli, Franco Morelli, Pier Giorgio Alesso, Massimo Marengo e Stefano Carrer. Oltre ai ricordi che sono stati pubblicati sulle pagine social della sezione, particolarmente significativo è stato l’incontro con Nicola Manzione della sezione di Salerno, arbitro internazionale di calcio a 5, reduce dalla direzione dei quarti di finale di Futsal Champions League e della finale di Coppa Italia.

Nel corso di un interessante e coinvolgente collegamento, Manzione ha intrattenuto gli arbitri con frequenti interazioni verbali, sulla figura del direttore di gara, un tema trasversale tra le varie discipline e categorie. Primo aspetto fondamentale la conoscenza del regolamento, che come già avviene in ambienti “legali” deve essere prima di tutto appreso, ma nella pratica interpretato e contestualizzato in base alle situazioni; a seguire la preparazione atletica. In ultima analisi la personalità, da non tradursi in comportamenti autoritari, ma al contrario nella capacità di trasmettere serenità all’ambiente. Ultima ma non ultima l’esperienza, che permette ha chi tiene in mano il fischietto di capire al meglio gli eventi sul campo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button