LANGA DEL BAROLOLANGHESerralunga d'AlbaEventi

Alla vigilia di Ferragosto alla scoperta del Castello di Serralunga

Spazi solitamente esclusi dai percorsi di visita, che si scoprono una volta all’anno nel format agostano pensato dalla Barolo & Castles Foundation. Sabato 14 agosto il maniero di Serralunga d’Alba torna ad essere “Il castello segreto”. Una visita tutta speciale per scoprire le avvincenti storie del glorioso passato della roccaforte trecentesca di Serralunga e dei suoi sistemi difensivi nel Medioevo. E ancora, per ascoltare dalla guida gli aneddoti più personali che raccontano gli storici proprietari, la famiglia Falletti, in un originale tour che tocca ambienti di norma non inseriti nel tradizionale tour turistico, ma ricchi di storia e mistero.

Durante il tour ci si potrà avventurare lungo le scale della torre quadrata, per godere della luce del tramonto dal punto più alto e panoramico di tutto il maniero, poi si scenderà attraverso la torre rotonda, fino alle antiche cantine per vedere da vicino il pozzo rasoio. Una piccola avventura da vivere in uno dei castelli più affascinanti del territorio, da molti considerato tra gli esempi meglio conservati di edificio nobiliare trecentesco del Piemonte. Un maniero così “slanciato” che, una volta in cima alla sua vetta, sembra di toccare il cielo con un dito, mentre il panorama che si para di fronte è qualcosa di inesauribile, dalle colline patrimonio Unesco fino all’arco alpino. Per l’occasione, ogni visitatore sarà dotato di un caschetto per il capo, per calarsi ancora meglio nei panni degli esploratori.

L’appuntamento è per le 18,30, orario di chiusura del castello. La visita “Il castello segreto” si svolge nel rispetto di tutte le normative anti-contagio.

Il castello di Serralunga d’Alba è un bene statale in consegna alla Direzione regionale Musei del Piemonte, affidato per le attività di gestione e valorizzazione nell’ambito di un accordo di partenariato speciale pubblico-privato alla Barolo & Castles Foundation, che si occupa anche dei manieri di Barolo, Roddi e Magliano Alfieri.

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button