ALBAAttualità

Ad Alba un flash mob per dire no alla violenza contro le donne (Fotogallery)

Ragazzi e ragazze dello Zonta Club Alba Langhe e Roero con gli studenti delle scuole superiori di Alba, nella Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne

ALBA – Alle 11 di questa mattina, venerdì 25 novembre, con partenza da piazza Michele Ferrero circa 500 studenti dell’ultimo anno delle scuole superiori della città hanno dato vita a un vero e proprio flash mob, che si muoverà lungo via Vittorio Emanuele e arriverà in piazza Risorgimento. Per realizzare l’iniziativa, lo Zonta Club Alba Langhe e Roero, nella Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne e nel mese dedicato a questa importante ricorrenza, ha collaborato con il Comune di Alba, la Consulta comunale per le pari opportunità.

Per noi zontiane, questo novembre è particolarmente importante, perché festeggiamo i vent’anni dalla fondazione del nostro club. Per il mese dedicato all’eliminazione della violenza contro le donne, abbiamo pertanto deciso di proporre al Comune e alla Consulta per le pari opportunità una serie di iniziative rivolte a tutta la cittadinanza”, commenta Mara Demichelis, presidente dello Zonta Club Langhe e Roero. “In particolare, per la giornata del 25 novembre, abbiamo pensato di sviluppare un’iniziativa di forte impatto, aderendo alla campagna Zonta says no to violence against women, promossa dall’ associazione a livello internazionale: sappiamo bene che, per combattere il fenomeno, è fondamentale lavorare in termini di prevenzione, cercando di arrivare prima di tutto alla mente e al cuore delle generazioni più giovani. Per questo, abbiamo voluto coinvolgere gli studenti, promuovendo una manifestazione che avrà il colore simbolo della campagna: l’arancione”.

Per quanto riguarda lo svolgimento della mattinata, dopo essersi ritrovati in piazza Ferrero, tutti gli studenti e le studentesse si muoveranno insieme verso piazza Risorgimento, come un’unica onda di colore arancione. Nelle scorse settimane, gli studenti hanno avuto modo di riflettere e di confrontarsi sul tema della violenza contro le donne: ogni istituto è stato chiamato a scegliere una donna simbolo, la cui storia li ha particolarmente colpiti, dal dramma a chi è sopravvissuta e si batte ogni giorno per le altre donne. Nella piazza del Duomo di Alba, partirà il flash mob vero e proprio, con il coordinamento di Enrico Signa dell’associazione BeStreet, su brani che verranno cantati dal vivo dal coro del liceo musicale Da Vinci di Alba. Le donne scelte da ogni scuola saranno protagoniste: le loro storie risuoneranno nella piazza, proprio attraverso la voce dei giovani.

Sponsorizzato

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button