Weekend di fiera, carne e pane di Alba protagonisti

Piazza del Duomo ospiterà i migliori prodotti agroalimentari del nostro territorio

ALBA – Squadra che vince non si cambia, e allora ecco nuovamente a braccetto panettieri e macellai albesi per l’atteso festival enogastronomico all’aria aperta.
Sabato 22 e domenica 23 ottobre in piazza Duomo, l’Associazione Macellai Albesi, il Consorzio di Tutela Pan ed Langa, in collaborazione con l’Associazione Cantine di Alba e il Borgo della Moretta, organizzano degustazioni di specialità della cucina albese: carne cruda battuta al coltello, bocconcini al Barolo con polenta, salciccia alla piastra e la “Salsicciola”, la celebre salsiccia, marchio registrato, a base di Nocciole Piemonte Igp.
«Ormai da anni – dichiara Flavio Tomatis, capogruppo dell’Associazione Macellai Albese – proponiamo e valorizziamo la carne piemontese della Sottorazza Albese. Un’eccellenza del territorio che turisti e visitatori della Fiera potranno scoprire in piazza».
Ad accompagnare i piatti, sarà proposto il Pan ëd Langa, la cui ricetta è stata formulata dai panificatori dell’omonimo consorzio utilizzando antiche varietà di grano coltivate nelle Langhe: il Gentil Rosso, il Gambo di ferro, la Verna, il Frassineto e l’Autonomia. A partire dall’autunno 2013 è stato realizzato un bollino d’identità e garanzia, che viene posto su ogni pagnotta prodotta dai forni degli associati. Il bollino viene distribuito ai panettieri associati in numero corrispondente alle pagnotte che è possibile realizzare in funzione della quantità di farina ritirata.
«La carne piemontese Sottorazza Albese incontra i grani antichi del Pan ëd Langa, in abbinamento coi vini dei produttori di Alba: grandi eccellenze che a buon diritto – spiega Liliana Allena, presidente dell’Ente Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba –, fanno parte di quelle “radici del gusto” celebrate dalla nuova edizione della Fiera».
Il festival gastronomico sarà un momento di incontro tra macellai, panificatori e consumatori con l’obiettivo di sensibilizzare il grande pubblico sulle caratteristiche uniche di questi eccellenze locali e di valorizzare l’importanza della tracciabilità e l’origine e dei marchi di certificazione di qualità.
«Alba è il secondo comune più vitato della provincia di Cuneo – aggiunge Vittorio Adriano, presidente dell’Associazione Cantine di Alba –. La presenza diretta dei nostri produttori associati durante il festival è un valore aggiunto che permetterà ai turisti di conoscere e approfondire i vini di Alba e il nostro il territorio».
Appuntamento, dunque, in piazza Duomo oggi dalle 19 alle 24 e domani 23 dalle 10 alle 19. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito www.fieradeltartufo.org.

X