Volley: Nello scontro salvezza la spunta Scuola Pallavolo Biellese, che vince 3-2

0
12

Dopo una settimana di stop è tornata in campo la Mercatò Alba, impegnata nella sfida salvezza con Biella. I ragazzi di Dogliero hanno ottenuto 1 punto, non riuscendo ad evitare la sconfitta, ma mantenendo un po’ di distanza dagli inseguitori.
Con l’abbandono di Bacca per questo importante match coach Dogliero si affida a Garrone e Floris, Menardo e Di Miele schiacciatori, Gonella e Corino centrali con Bortolini libero.

 

Avvio un po’ contratto per entrambe le squadre, molto fallose al servizio, nessuna sembra trovare continuità e il livello di gioco ne risente. Il primo break è biellese, con Di Miele che viene murato da Frison (7-5), poi finalmente ci sblocchiamo chiudendo uno scambio lungo con la pipe di Menardo, seguito da un muro di Gonella su Frison, 9 pari. SPB però si scuote subito, e piazza un break con l’opposto Scardellato, il suo attacco profondo sembra fuori ma la chiamata arbitrale non ci aiuta, 13-9 e time-out per coach Dogliero. Il nostro servizio non punge in questo frangente, concediamo ai padroni di casa cambi palla semplici, e negli scambi lunghi ci complichiamo la vita con un’invasione, come nell’occasione del 16-11. Un ace di Garrone e un muro di Corino ci riportano in quota, poi è Floris ad essere attento su una palla a filo rete, 17-15 e time-out per Biella. De Benedetti ci dà una mano con qualche errore, torniamo a -1 ma invece che spingere siamo timidi in attacco, con pallonetti poco convinti, quindi dentro Bergesio per Di Miele (21-17) e lo schiacciatore albese si mette subito in evidenza trovando il cambio palla. Floris a terra con una palla spinta, 21-20 e secondo time-out per Biella, il cambio palla tiene per entrambe, bravo Floris da seconda linea, due volte a punto per il 23 pari, poi è capitan Menardo ad annullare il primo setball avversario. Dentro Altare al servizio, Scardellato tira fuori, 24-25, ma è poi Biella ad annullare il nostro setball. Si prosegue in equilibrio, fino al muro su Scardellato che ci dà il 26-28 finale.

Immediata reazione dei padroni di casa, che scappano 4-0 costringendo coach Dogliero al primo time-out. Dentro Altare per Gonella, fatichiamo però in attacco, allora dentro Danzeri per cambiare qualcosa nella distribuzione. Floris mani fuori dopo uno scambio lungo (9-3). SPB in controllo, riesce a giocare con serenità e scappa via, 12-3 e secondo time-out per coach Dogliero. Rientra Garrone in campo, ma Scardellato picchia forte dalla seconda linea, 14-3. Set compromesso, la Mercatò cerca comunque di non sparire dal set e lotta cercando di alzare il livello, ma il gap è ampio, primo setball per i padroni di casa sul 24-16, Menardo annulla in pipe, chiude Merchiodi al centro.

Avvio pimpante per la Mercatò, 3-4 con Menardo su palla slash, segue un muro che ci porta avanti di 2 lunghezze, ma Biella pareggia subito e torna avanti con Mangaretto (7-5), ma è un tira e molla continuo con il match in equilibrio fino al break biellese con Scardellato, 11-8 e time-out Alba. I due Frison suonano la carica, David in attacco e Emanuele a muro, +5 Biella. Di Miele murato su palla a filo, 16-10 e dentro Bergesio al suo posto. Importante reazione albese, aiutata anche dagli errori degli avversari, 16-14 e time-out per coach Di Lonardo, ma al rientro Gonella stoppa Frison a muro, torniamo a -1 per poi pareggiare a quota 18 con Floris dalla seconda linea. Break biellese col proprio capitano, 23-21, poi Bergesio viene fermato dal muro, primo setball e time-out per coach Dogliero, annulliamo il primo ma poi va a segno Frison con un mani fuori per chiudere il set.

In campo Cavasin e Bergesio dall’inizio, ma è il solito Menardo ad essere scatenato in avvio di quarto set, 1-3 e sempre lui a segno per la Mercatò. Ace di Bergesio (5-8). Menardo con palla spinta regala il massimo vantaggio ai suoi (7-11), ingrana anche Corino dal centro, 8-13 e la Mercatò vola, secondo time-out per Biella. Marchiodi prova a tenere a galla i suoi, mentre Menardo è in completo controllo, riceve bene e attacca in pipe (12-16), tenendo Alba con buon margine, è un one man show quello del nostro capitano (31 punti a tabellino), ancora a terra da posto 4 e poi a murare da solo Frison (13-19). Garrone attacca di seconda con personalità, 15-21, Biella molla la presa e si avvicina il quinto set, è Cavasin a prendere il setball sul 16-24, chiudiamo subito con un mani fuori di Bergesio.

Avvio deciso, precise le due squadre nel cambio palla, primo break albese con Bergesio in diagonale, 3-5, poi Scardellato in rete e time-out SPB. Break di 2-0 dei padroni di casa, rientra Floris per Cavasin, ma perdiamo incisività e Biella prima pareggia e poi passa avanti 7-6 con una tesa al centro. Cambio campo sull’8-6, poi Frison stoppa il neo entrato Di Miele a muro. Mani fuori di David Frison (11-8), rientra Bergesio per Di Miele sul 12-10; Scardellato a terra con un pallonetto che ci coglie impreparati, poi l’ace di Merchiodi per il matchball SPB (14-10), time-out Dogliero. Corino annulla dal centro, poi è Mangaretto a chiudere in diagonale e regalare i 2 punti ai suoi.

Grazie alla rimonta del primo set limitiamo i danni, prendendo un punto che mantiene comunque Biella sotto di 2 lunghezze, si avvicina però Saronno che trova 3 punti pesanti con lo Zephyr. In classifica le ultime due Sanremo e Zephyr sembrano staccate, poi troviamo il Mozzate a quota 12 punti ma in forte crescita e con tutto il girone di ritorno da giocare in casa, Saronno e Biella a 16 e Alba a 18. Nel prossimo turno tutte queste squadre affronteranno una big quindi non ci aspettiamo scossoni, mentre tra due settimana scontro salvezza Saronno-Alba.

Sabato la nostra squadra tornerà al PalaLanghe dopo quasi due mesi, e se la vedrà con la nuova capolista Alto Canavese, battuta 3-2 all’andata. La situazione ora è molto diversa, ma bisogna giocare al massimo e fare i conti a fine gara, vi aspettiamo per sostenere i ragazzi in questo difficile momento!

Ilario Ormezzano SPB 3-2 Mercatò Alba (26-28, 25-17, 25-22, 16-25, 15-11)

Mercatò Alba: Altare, Bergesio 7, Bortolini (L), Cavasin 1, Corino 7, Danzeri, Di Miele 5, Floris 15, Garrone 6, Gonella 7, Menardo 31. Coach: Dogliero, Torrengo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui