BRAVolleySPORT

Volley Il Consorzio Libellula entra in MyClub 76

Novità in casa del Consorzio Libellula Nerostellata Volley, società braidese di pallavolo, che l’altra sera ha presentato l’ingresso nel MyClub 76. In un comunicato questo viene definito “un passo importante che ha come obiettivo la collaborazione con le altre realtà presenti nel progetto, il Reale Mutua Fenera Chieri 76 (A1 femminile) e il PlayAsti”.

Nello stesso comunicato il presidente Libellula, Umberto Cammardella, dichiara: «L’accordo ha come finalità associare dal punto di vista agonistico i settori giovanili e condividere i programmmi degli staff tecnici, in modo da creare sinergia con le altre realtà presenti nel Club76». Aggiunge: «Abbiamo fatto questa scelta in quanto riteniamo sia il Fenera Chieri sia il PlayAsti due società che basano, come il Libellula Volley, l’attività non solo sul piano agonistico, ma attente anche al percorso pedagogico, educativo delle atlete. Deve esserci una visione olistica della persona che comprende anche l’aspetto formativo e umano. Non sono figurine da scambiare, ma persone». Quindi: «Condividiamo l’idea di fare sport bene, a tutti i livelli, per tutte le capacità e per far star bene le nostre atlete».

Presenti alla presentazione alla Libellula Arena, come è stata ribattezzata la struttura della fallita iniziativa Brasport in Oltreferrovia, i rappresentanti delle altre due società del MyClub 76. Per il Fenera Chieri il presidente Filippo Vergnano che ha sottolineato l’importanza del settore giovanile: «Non si va da nessuna parte se non si costruisce qualcosa di solido alla base e la collaborazione porterà buoni frutti per tutti».  «La collaborazione a livello giovanile, un’occasione da non perdere» – per il direttore sportivo Massimiliano Gallo. «Positiva la collaborazione a livello giovanile su un territorio allargato – per il responsabile del settore giovanile Fenera, Roberto Ariagno –. Non si porta via nulla, si lavora insieme».

Al tavolo anche i rappresentanti del PlayAsti, il presidente Marco Bonino, il direttore sportivo Beppe Basso e il direttore tecnico Stefano Gay.  «La rivalità è il motore in campo, ma la collaborazione è l’unica strada per avere risultati d’eccellenza» – hanno detto.

Oltre al presidente Cammardella, per Libellula erano presenti il direttore sportivo Claudio Bianchi, i dirigenti e il coach Marco Relato oltre alle atlete rossonere. Da Chieri anche le pallavoliste di A1 Kaja Grobelna e Francesca Guarena, con Sabina Fornetti del Sitting Volley Chieri 76.

Premiazioni

La serata è proseguita con la premiazione di alcune tesserate Libellula che hanno meritato il riconoscimento per i risultati raggiunti. Per l’Under 13 si tratta di Nicole Briganti, Lucia Balocco, Asia Crudo e Alice Petitti; per l’Under 14 Aurora Ndoja, Matilde Botta, Arianna Beccaria, Valeria Barletta; per l’Under 16 Anna Petitti, Giorgia Dalmazzo, Melissa Ndoja, Matilde Davico e Serena La Rosa; per la 1ª Divisione Letizia Audisio ed Elide Guarnero. Menzione speciale per Irene Rolando, «un pilastro per le altre atlete, una chioccia sempre vicina a tutte, nel sorriso e nei momenti di sconforto» – la motivazione data da Marco Bogetti.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com