VOLLEY FEMMINILE SERIE C – La Coppa Piemonte è delle Libellule

A solo un anno e mezzo dalla fondazione del progetto “Libellula Volley”, a 15 mesi dalla rifondazione della pallavolo braidese, arriva la conquista della Coppa Piemonte Serie C, ennesimo riconoscimento sportivo, il più alto in questo brevissimo tempo.

«E’ un riconoscimento corale – commenta il presidente del Libellula Volley Umberto Cammardella – che arriva con la partecipazione di tutti, allenatori, atlete, dirigenti, tifosi, nessun elemento assente a questo appuntamento ed ognuno merita un commento di merito».

Il primo match è stato contro il VBC Svigliano, vinto per 3-0. In campo le braidesi R. Cammardella, Montà, Garnero, Vinciarelli, Panetta, E. Cammardella. Coach: Oriana Arduino. Per il Vbc Savigliano hanno giocato L. Galletto, M. Galletto, Gallina, Morengo, Soffientino, Costamagna, Tomatis (L). Coach: Marco Porello. Assente nella Vbc Gloria Carta, elemento sicuramente essenziale nel sestetto. Il coach delle Libellule aveva preparato le ragazze all’assalto che avrebbero subito da una compagine giovane, forte e con grande voglia di vincere; soprattutto aveva lavorato sul non subire un eccessivo senso di responsabilità contro una squadra che arrivava forte e psicologicamente alleggerita dalla necessità del risultato. Le Libellule partono fortissimo, 4-1, e 5-2, per poi subire la rimonta delle saviglianesi e il sorpasso a 10-11. Nuovo strappo delle Libellule che rimettono sotto le delfine 17-14 e caparbia rimonta delle saviglianesi, per lottare punto a punto sino ai punteggi finali; addirittura strappo delle giovani allenate da coach Porello che allungano a 24-22, ben due set ball nelle loro mani. Vinciarelli, Montà, muro di Garnero e schiacciata ancora di Montà mettono fine al sogno saviglianese. Un durissimo 26-24 che porta in vantaggio Libellula. Leggero rilassamento al rientro in campo nelle file rossonere e le delfine ne approfittano sino al 6-11. Ma le Libellule sanno giocare come il gatto con il topo, lasciano scappare e poi riacchiappano arrivando al 10-11 e poi impattano al 16 pari. Nel frattempo infortunio non banale al centrale di Libellula: Stefania Garnero, che fino a questo momento aveva figurato benissimo in campo. Viene sostituita da Francesca Conte. Ancora punto a punto sino al 20-21 per le saviglianesi e poi Libellula mette la freccia e sorpassa: muro di Martina e servizi devastanti a seguire demoliscono il morale delle giovani delfine. 25-21 e 2-0. Come spesso capita, terzo set senza storia: le saviglianesi consce della superiorità di Libellula non tengono più il campo e ammainano i vessilli. Tutto in discesa il set: 10-3, 16-7 fino all’abissale 17-8. Finale con Chiara Martina in cattedra, incontenibile a muro e in attacco per il 25-15, 3-0 e accesso alla finale.

Cè poco tempo per festeggiare, bisogna pensare al prossimo impegno. Tutti scommettono sulla finale con l’Alba Volley e invece le avversarie saranno le atlete del Lasalliano. Il sestetto della Libellula è ancora R. Cammardella, Montà, Vinciarelli, Martina, Panetta, Costa, E. Cammardella. Coach: Oriana Arduino. Il sestetto Lasalliano Torino è composto da Martinetti, Mastrandrea, Caricchia, Gaito, Ballabio, Bourlot, Damaschin. Coach: Daniele Lia.

Parte alla grande Libellula, imponendo subito il proprio gioco sospinta da tutto il sestetto in maniera corale: Vinciarelli e Panetta trovano subito spazio per mettere a segno molti punti sino al 13-7. Reazione delle torinesi che si riportano a -2. Poi le Libellule dilagano con Montà, ottima serie di servizi di Rossana Cammardella, che oltre a mettere a segno un ace, mette in seria difficoltà la ricezione delle avversarie. Punto finale di Montà a muro per il 25-18 ed 1-0. Ma il Lasalliano è squadra dura a morire, dotata di forti individualità e niente affatto rassegnata al ruolo di sparring partner. Lasalliano va in fuga nel secondo set. Subito 6-10 per le torinesi. Ulteriore allungo a 12-21. Le Libellule a -9 cominciano finalmente a giocare in maniera concentrata, dopo aver rifiatato un attimo pagando lo sforzo della doppia partita. Punto su punto le Libellule arrivano a -2, ma la rincorsa viene interrotta da un fortunoso nastro delle torinesi. Le braidesi non montano e vanno ancora a punto con Montà e Martina, ma il Lasalliano chiude il set a suo favore: 22-25 e un set pari.

Le Libellule rientrano aggressive in campo e le torinesi non mollano. Punto a punto con una pallavolo di altissimo livello. Verso metà set leggera prevalenza del Lasalliano che sopravanza di due punti: 14-16. A questo punto sale in cattedra Libellula e da una lezione di volley. Montà, Vinciarelli Martina macinano punti su punti, aiutati da un ace di Rossana Cammardella. Le torinesi restano totalmente ferme: 25-16 e 2-1. Nel quarto set Libellula non intende mollare nulla e continua a dei ritmi che le torinesi non possono ostacolare. Le ragazze di coach Oriana si portano a 18-8, un vantaggio ormai incolmabile per il Lasalliano. Martina delizia al centro, e le Libellula chiudono il set con un abissale 25-10. E’ vittoria e coppa, in un tripudio di tamburi, bandiere a battimani del numerosissimo tifo Libellula.

X