BRAVolleySPORT

VOLLEY FEMMINILE – Asti batte Libellula, la lotta per il passaggio in B2 continua

Libellula Arena stracolma a Bra in occasione della gara 1 per la finale scudetto che vale il passaggio in B2 del volley femminile. Le Libellule si sono confrontate con Play Asti in una partita di altissimo livello, con una lotta intensa su ogni palla, alto contenuto agonistico.

Parte il primo set e le astigiane mostrano subito i loro gioielli: una Soriani superlativa al centro, con una diagonale intelligente e per lo più imprendibile, una Dametto ficcante in banda che sa alternare parallela a diagonale. Leggera supremazia delle ospiti che si portano avanti di due-tre punti e sempre le Libellule rimontano e impattano, fino al 6-11. Time out e le braidesi rientrano in campo più ordinate, Vinciarelli inventa palloni impensabili e prende per mano la squadra recuperando 16-17. Le astigiane riprendono il controllo e ripropongono un mini break che le porta 21-24 e sembra fatta. Doppio cambio delle Libellule con Arione e Ghione. Riacciuffato il 24-24 con una splendida Panetta. Ma sono le astigiane a schiacciare l’acceleratore e mettono pressione alle braidesi aggiudicandosi un errore e un mani fuori che chiudono il set per le ospiti 24-26.

Secondo tempo con le Libellule pronte a reagire e il set scorre punto a punto tra bellissime e lunghissime azioni. Ghione e Martina siglano il mini break delle Libellule per il 23-20. Ancora Ghione per il 24-22. Dametto annulla il primo set point ma Conte fa punto con una murata impeccabile: 25-23 e uno pari.

Terzo set fotocopia del secondo con le Libellule che mostrano un po’ più di sicurezza e si arriva al 10-10. Poi qualcosa si rompe nelle fila delle padrone di casa e si concedono ad Asti troppi punti consecutivi con errori evitabili fino al 12-16. Time out e il coach rimette ordine, Panetta, Ghione, Montà e Rossana Cammardella siglano punti pesantissimi e riacciuffano le astigiane sul 19-19. Ancora avanti fino al 23-23. Soriani e un mani fuori significano il set per Asti 23-25.

Quarto tempo con una partenza schiacciante delle padrone di casa fino al 6-2 e mantengono il vantaggio sino al 10-6. Cartellino giallo per ritardo in ripresa di gioco per le Libellule su un’errata chiamata al doppio cambio e giro senza palleggio che costa non solo un punto ma la concentrazione della squadra. Soriani & C non si lasciano sfuggire l’occasione: 13-13. Soprasso Asti: 15-17, che dà morale alle ospiti e ne toglie alle Libellule. Il vantaggio resta di tre punti con qualche errore di troppo delle padrone di casa che annulla tutti i tentativi di recupero: 22-25 finale e 1-3.

La Gara 1 va quindi alle astigiane. Alle Libellule è mancato poco per affermarsi e contemporaneamente è mancato tanto del loro repertorio agonistico e del loro carattere combattivo. C’è quindi molto spazio per affermarsi nella gara di ritorno e riaprire la possibilità di vincere questa sfida al meglio delle tre gare. Prossimo appuntamento, gara 2, al palazzo astigiano mercoledì 15 maggio

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com