dal PiemonteAttualità

Vinitaly e Coldiretti: calici di vino sostenibili con “Ecolog”

Presentato alla 54esima edizione di Vinitaly il progetto Ecolog con i suoi servizi per le cantine, Ecolog Trade e Ecolog Consumer. Al centro la mobilità sostenibile, l’e-commerce e l’enoturismo

A Vinitaly, all’interno di Casa Coldiretti, è stato presentato “Ecolog”, l’innovativo progetto che offre strumenti sostenibili per la filiera vitivinicola, dalla mobilità a ridotto impatto ambientale e paesaggistico ai sistemi ottimizzati per l’e-commerce. Un progetto nato e realizzato da Coldiretti Cuneo e dal Consorzio di tutela Barolo Barbaresco Alba Langhe e Dogliani che, terminata con successo la fase sperimentale sulle colline di Langa, si consolida e amplia la sua proposta nel segno dell’enoturismo.

Due le soluzioni innovative targate Ecolog che si traducono in un aumento di competitività per le cantine: la prima, “Ecolog Trade”, è finalizzata al B2B e riguarda il trasporto del vino con piccoli mezzi a basse emissioni destinato agli operatori del settore, la seconda, “Ecolog Consumer”, facilita la vendita diretta nazionale e internazionale (B2C) a seguito delle visite in cantina e attraverso l’e-commerce.

“Dopo ‘The Green Experience’, il progetto di Coldiretti Cuneo per una viticoltura ripensata e sostenibile che presentammo alla 52esima edizione di Vinitaly, torniamo sul palcoscenico della più prestigiosa kermesse enologica internazionale per presentare un altro progetto lungimirante nato sulle nostre colline, che raccoglie le sfide delle cantine in terra Unesco e ne fa opportunità di crescita. Un progetto che contribuisce non solo alla sostenibilità ambientale ma anche a quella economica delle aziende vitivinicole” commenta Roberto Moncalvo, Presidente di Coldiretti Piemonte nonché Delegato Confederale di Coldiretti Cuneo.

“I vantaggi per le cantine che aderiscono a Ecolog – evidenzia Matteo Ascheri, Presidente del Consorzio di tutela Barolo Barbaresco Alba Langhe e Dogliani – sono tangibili. Oltre a poter mostrare un biglietto da visita importante che attesta il loro impegno a favore dell’ambiente e della mobilità sostenibile, le aziende velocizzano le operazioni di prenotazione e logistica e hanno l’opportunità di trasformare le visite enoturistiche in vendite”.

La forza del progetto, realizzato con i contributi della Fondazione CRC per il servizio Trade e della Camera di Commercio di Cuneo per il servizio Consumer, sta nella sua ampia condivisione: “Oltre a suscitare l’interesse delle cantine – spiega il Direttore di Coldiretti Cuneo Fabiano Porcu – Ecolog ha raccolto sin da subito il sostegno dell’Associazione Paesaggi Vitivinicoli di Langhe Roero e Monferrato UNESCO World Heritage Site e dell’Unione di Comuni ‘Colline di Langa e del Barolo’ a conferma dell’impatto positivo che il progetto avrà sul territorio, riducendo il congestionamento dei mezzi pesanti sulle strade dei piccoli Comuni dell’area Unesco e rendendo questo territorio più fruibile per chi lo vive quotidianamente e per chi lo scopre da enoturista”.

La logistica di trasporto e distribuzione Ecolog, che si avvale di partner operativi quali Sandri e Santi Trasporti e Way To Go, si interconnette a piattaforme informatiche all’avanguardia gestite da Tesisquare e Direct From Italy.

“Abbiamo ideato una piattaforma informatica – spiega Elio Becchis, manager di Tesisquare – in cui le cantine possono gestire comodamente gli ordini, ottimizzare i ritiri in cantina e organizzare i groupage”. “Con la nostra piattaforma – aggiunge Denis Andolfo, founder di Direct From Italy – le cantine possono gestire e monitorare le vendite verso i clienti privati e calcolare in modo automatico le fiscalità previste, superando le complesse formalità che oggi frenano la vendita a distanza e l’e-commerce”.

“Coldiretti è pioniera nella promozione della vitivinicoltura sostenibile e da anni è in prima linea nell’ideare progetti di cura e attenzione all’ambiente e al paesaggio, dal vigneto fino alla cantina, con The Green Experience e, oggi, con Ecolog, progetti che creano sinergia ed economia sul territorio in linea con i dettami della rivoluzione verde e della transizione ecologica, direttrici imprescindibili per il futuro” ha dichiarato a Vinitaly il Responsabile nazionale del settore vino di Coldiretti Domenico Bosco.

Per maggiori informazioni visitare il sito web https://cuneo.coldiretti.it

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button