BRADal Comune
In primo piano

Via Vittorio, rinviato il restyling il Comune di Bra rimanda di un anno il cantiere

BRA – Lo slittamento paventato a inizio maggio dal “Corriere” è diventato realtà per la riqualificazione di via Vittorio Emanuele II a Bra. Il Comune ha infatti ufficializzato che si riparlerà nel 2022 di quello che avrebbe dovuto essere il tassello di spicco del piano dei lavori pubblici 2021. La principale arteria del centro storico, tratta nord tra l’incrocio con via Rambaudi e la confluenza di via Marconi, manterrà per ancora almeno 12 mesi l’immagine raffazzonata provvisoria assunta nel 2020 dopo gli scavi per rifare i sottoservizi. Un’operazione propedeutica a un già lungamente atteso restyling che avrebbe dovuto partire in questi giorni, ma si è dovuto arrendere a un altro degli effetti collaterali della pandemia.

Luciano Messa, assessore ai Lavori Pubblici nella Giunta guidata dal sindaco Gianni Fogliato: «Non si riesce a reperire in quantità sufficiente le pietre necessarie alle finiture. Non abbiamo potuto far altro che prenderne atto e, avvisati la commissione competente e i commercianti della zona interessata, decidere questo cambio di programma». L’assessore annuncia tuttavia «l’intenzione di riconsiderare l’originaria suddivisione in due lotti del­l’in­ter­vento», che avrebbe dato precedenza al più lungo, dalla chiesa di S. Giovanni all’intersezione con via Verdi, posticipando ancora il resto al 2023. «Cercheremo – conclude – di fare tutto in un colpo solo tra fine giugno e inizio settembre del prossimo anno», per non interferire con le scuole.

Ricordiamo che l’appalto è stato assegnato all’impresa Sereni Srl di Fano (provincia di Pesaro-Urbino) per una cifra intorno ai 600m­ila euro. In circa 300 metri di sviluppo lineare del cantiere saranno abbattute le barriere architettoniche e i marciapiedi portati a raso del piano auto che per lo più verrà coperto di asfalto. Cordolature e porfido saranno riservate alle zone parcheggio, oltre che allo stretto “budello” tra il quadrivio con le traverse Verdi-Valfrè e la salita verso la piazza del Municipio.

Dispiacere

I più dispiaciuti dal rinvio sono i negozi di questa porzione di via Vittorio già storicamente “in ombra” rispetto alla sud, riqualificata e semipedonalizzata nel 2017. Dice una commerciante: «Per una volta avevamo sperato di poter fare bella figura a Cheese (la fiera internazionale dei formaggi prevista a settembre), purtroppo ci è di nuovo andata male».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button