ALBAAttualità

Via alla sistemazione idrogeologica Mai più esondazioni dal rio Misureto ad Alba

Il progetto dei lavori di sistemazione del Rio Misureto sono stati presentati ai residenti del quartiere Moretta martedì 24 maggio nel corso di un incontro pubblico svoltosi presso la sede del Centro Anziani. All’incontro hanno preso parte i rappresentanti del Comune con l’assessore ai Lavori pubblici Massimo Reggio, dell’Ufficio Tecnico del Comune; della Regione Piemonte rappresentata dall’assessore Marco Gabusi e i progettisti della società torinese “Hydrodata” che ha curato la progettazione esecutiva del primo lotto stralcio dei lavori. «Si può dire – ha spiegato l’assessore Massimo Reggio – che il progetto rappresenta un vero e proprio intervento di messa in sicurezza idrogeologica del Rio e delle aree attraversate sino alla confluenza con il torrente Cherasca. Il progetto prevede un impegno economico di 2,5 milioni di euro, i lavori avranno inizio nei primi mesi del prossimo anno e si dovranno concludere entro 400 giorni. Entro il 2022 dovrà invece essere stipulato il contratto con la ditta che sarà affidataria dei lavori: Questo per consentire l’ottenimento di risorse importanti (800mila euro) dalla Regione nell’ambito dei fondi erogati ai sensi del PNRR». Dal punto di vista operativo il primo lotto vedrà la realizzazione di un chilometro di conduttura tra la l’Enologica e lo sbocco nel torrente Cherasca. Il lavoro sarà eseguito “in galleria” ad una profondità compresa tra -6 e -8 metri dal piano campagna utilizzando un “talpa” in grado di tracciare e scavare una sede in grado ospitare una pipeline da 180 centimetri di diametro. In questo modo la portata della condotta sarà tale da drenare il territorio anche con precipitazioni particolarmente abbondanti anche nel brevissimo termine. In questo modo la portata del rio – anche quando molto superiore alla norma – potrà raggiungere la Cherasca senza fenomeni di ritorno o di allagamenti nella zona dell’incrocio tra corso Enotria e Corso Langhe. Il completamento delle premesse del primo lotto sarà assicurato dall’esecuzione dei lavori di un secondo lotto stralcio del valore di 1,9 milioni di euro grazie al quale, finalmente, il Rio Misureto farà pace con corso Enotria, con il tratto “intubato” che corre tra le case in direzione della Cherasca. L’opera di sistemazione idrogeologica sarà realizzata a partire dall’arrivo dell’acqua nel torrente Cherasca risalendo progressivamente verso la Scuola Enologica, via IV Novembre e via Cadorna. L’intervento prevede inoltre la costruzione di un scolmatore in grado di smaltire grandi portate d’acqua senza danni per il territorio.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com