ROERO ESTROEROPrioccaAttualità

Via al progetto “Giovani frequenze” a Priocca, Magliano e Castagnito

Bell’inizio, a Priocca, per il progetto “Giovani Frequenze”: presentato nell’ambito del bando “Giovani in contatto” della Fondazione CRC, e nato dal lavoro sinergico portato avanti dai comuni di Castagnito, Magliano e Priocca insieme all’Associazione RdR, con la consulenza di Luca Sibona di Roero Langhemare. Per il paese dell’aquila, l’iniziativa ha goduto di un atto d’origine all’insegna della convivialità e dell’efficace partecipazione, con la conduzione a cura della vice sindaco Enrica Ponte. Che ora, a caldo, così racconta: «Siamo soddisfatti della prima riunione per questo progetto importante: era il primo incontro con i ragazzi e si sa che “la prima” è sempre… un punto interrogativo. Ma i nostri giovani hanno risposto bene, abbiamo avuto modo di confrontarci con loro, sono venute fuori idee interessanti.

Continuiamo a lavorare così, direi che siamo nella direzione giusta per portare avanti le “Giovani Frequenze”!». La motivazione cardine dell’iniziativa è quella di favorire la promozione dell’aggregazione, con le conseguenti limitazioni dei rischi nel periodo attuale post pandemico, cercando di ridurre i danni rispetto alla possibilità di devianza giovanile. Lo scopo prioritario del progetto è la creazione di un circuito di riflessione e azione culturale, sportivo, artistico, formativo, inclusivo e condiviso che agevoli le condizioni e le modalità di incontro tra i giovani, per facilitare il collegamento tra enti pubblici e le Associazioni del territorio.

Cosa accadrà, con roerina concretezza? «Nello specifico, “Giovani Frequenze” intende realizzare, con lo stimolo dei giovani, iniziative capaci di sviluppare e sperimentare la creatività individuale e di gruppo, attraverso l’attivazione di opportunità culturali, artistiche, tecnologiche, di regia cinematografica e di sport, sul tema della partecipazione e della cittadinanza attiva».

Sono quattro sono i settori intorno ai quali ruotano le attività che sono state pensate in fase di progettazione: sport, tradizione, tecnologia e arte, rivolgendosi a tutti i giovani e con tre fasce d’età comprese tra i 10 e i 13 anni, tra il 14 e i 17 e tra i 18 e i 25. Anche Castagnito, come annunciato nei giorni scorsi, ha vissuto un primo incontro conviviale in questo caso tenuto presso i locali della bocciofila del capoluogo: ora tocca a Magliano, con appuntamento per questo venerdì 13 maggio alle 19, presso il salone polifunzionale di frazione Sant’Antonio.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com