More
    spot_imgspot_img

    I più letti

    spot_img

    Leggi anche...

    Venerdì 10 maggio ad Alba arriva il Teatro dei Ragazzi

    spot_imgspot_img

    ALBA – Conclusa con successo la stagione teatrale, il Sociale Busca è pronto ad ospitare uno degli appuntamenti più attesi dell’anno: il “Teatro dei Ragazzi”. La rassegna realizzata in collaborazione con la Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani Onlus di Torino, giunge alla sua 25ª edizione.

    Il Festival è un importante momento di incontro tra esperienze di teatro-scuola e intreccia didattica, attività laboratoriale e drammaturgia vera e propria. Ha lo scopo di valorizzare e stimolare la presenza dell’esperienza teatrale all’interno della scuola, in quanto attività formativa, capace di stimolare e sviluppare le capacità espressive e relazionali dei ragazzi. Nato in concomitanza con la riapertura del Teatro Sociale, ha visto in questi anni migliaia di studenti calcare le tavole del palcoscenico per presentare i loro spettacoli ai compagni (in orario mattutino) e al libero pubblico (in serale). Il cartellone si aprirà il 10 maggio e proseguirà per una decina di giorni. Per quest’anno non è prevista la serata finale dedicata al premio “Dino Lavagna”. Chi saranno i protagonisti dell’edizione 2024?

    Sarà l’Istituto comprensivo Beppe Fenoglio di Neive a rompere il ghiaccio con I promessi sposi (venerdì 10 alle 11 e alle 21). Seguirà il Liceo Govone con “Scuole” (domenica 12 alle 21 e lunedì 13 alle 10). L’istituto comprensivo Piave-San Cassiano di Alba (Rodari) metterà in scena “La collina delle meraviglie (lunedì 13 alle 21 e martedì 14 alle 10). La programmazione proseguirà ancora con il comprensivo Piave-San Cassiano (Montessori) che proporrà “Il giardino…che è in noi” (martedì 14 alle 21 e mercoledì 15 alle 10). Il comprensivo Moretta metterà in scena “Ri-Connettiamoci” (mercoledì 15 alle 21 e giovedì 16 alle 10), mentre il comprensivo Centro Storico (Vida) presenterà “The giver” (venerdì 17 alle 21 e martedì 21 alle 10). Si chiamerà Titolo lo spettacolo ideato dagli attori degli istituto Da Vinci, CIllario Ferrero e Einaudi (domenica 19 alle 21 e lunedì 20 alle 10). Lo scientifico Cocito narrerà la storia dei “Montecchi vs Capuleti” (martedì 21 alle 21 e mercoledì 22 alle 10). Chiuderà la programmazione l’Alba International School, con lo spettacolo “Lets take part: non è mica una tragedia (mercoledì 22 alle 21 solo spettacolo serale). Prenotazioni a partire da mercoledì 8 maggio all’indirizzo biglietteria.teatrosociale@comune.alba.cn.it.

    Per tutta la durata del festival sarà visitabile la mostra “Violenza di genere”, della classe 3ª A dell’artistico Gallizio ad indirizzo Figurativo, coordinata dalla professoressa Vilma Viola e promossa dalla sezione Alba, Langhe e Roero dello Zont Club e l’assessorato alle Pari Opportunità di Alba.

    Redazione Corriere
    Redazione Corrierehttps://www.ilcorriere.net
    Potete contattare la Redazione del Corriere allo 0173-28.40.77 oppure scrivendo a: info@ilcorriere.net

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Dal Territorio