ALBABRAEconomia & Lavoro

Vendite online per i negozi di vicinato: prime iniziative per il Distretto Diffuso del Commercio Alba-Bra

Il Distretto Diffuso del Commercio Alba-Bra riceverà risorse per 292mila euro a fronte di investimenti per 365 mila euro, da utilizzare per il miglioramento estetico e il potenziamento economico del territorio rappresentato nell’area di appartenenza distrettuale. Lo ha annunciato la Regione Piemonte, comunicando che il Distretto Diffuso del Commercio Alba-Bra si è classificato al 7° posto nella graduatoria dei progetti presentati da parte dei 77 Distretti inseriti nell’elenco regionale. Tra gli interventi che potranno essere realizzati nel territorio figurano l’operazione di discrict branding per il conseguimento di un’immagine coordinata del Distretto, la costruzione di un database degli operatori commerciali, l’adozione di strumenti per accelerare la transazione digitale e sostenere i negozi di vicinato per vendere e promuoversi on line.

Uno degli aspetti sul quale il Distretto è determinato a concentrare l’attenzione sarà la formazione proprio nell’ambito della digitalizzazione, attraverso la piattaforma di EDI Confcommercio, in sinergia con le agenzie formative ACA Formazione di Alba e Ascom Form di Bra. La formazione potrà essere rivolta certamente alle imprese, ma estesa alle amministrazioni comunali, per favorire il rapporto tra il mondo imprenditoriale e la pubblica amministrazione. Particolare attenzione verrà riservata alla sostenibilità, non soltanto ambientale, ma anche sociale, in rapporto cioè al ruolo essenziale del commercio nei quartieri e nei piccoli centri abitati quale luogo di incontro, scambio, economia e vitalità. Il Distretto Diffuso del Commercio Alba-Bra – il cui percorso costituente è stato avviato e concretizzato nel 2021 – è uno strumento innovativo e strategico per lo sviluppo economico del territorio, il mantenimento dell’occupazione e la gestione di attività comuni finalizzate alla valorizzazione del commercio locale.

Al progetto ammesso al finanziamento si aggiunge il contributo erogato nei mesi scorsi al Distretto dalla Regione di oltre 50mila euro, destinati all’acquisto di 81 portabici, uno per ogni Comune aderente al Distretto. Un cartello specifico consentirà di acquisire informazioni sul Distretto, sul Comune, sul Territorio e sulle attività presenti nel Comune specifico. Nel corso degli ultimi mesi sono stati strutturati i Tavoli di Lavoro che si occuperanno dell’attuazione pratica dei progetti, coordinati dal funzionario dell’ACA Marco Scuderi e dell’Ascom Bra Enzo Basso: dalla valorizzazione dei Piccoli Comuni al marketing, dalla promozione e comunicazione al turismo, dalla sostenibilità ambientale e sociale alla digitalizzazione e innovazione. «Siamo molto soddisfatti dell’ammissione al finanziamento regionale – dichiara il manager di distretto Marco Scuderi -, un risultato che si deve al lavoro congiunto di coordinamento realizzato con il collega Enzo Basso e con le strutture dell’Associazione Commercianti Albesi e dell’Ascom Bra.

Nelle prossime settimane ci confronteremo sui vari progetti con gli organi del partenariato per arrivare al più presto alla loro realizzazione». Per il sindaco di Alba Carlo Bo e l’assessore al Commercio Lorenzo Barbero: «il lavoro di squadra e l’unità del territorio conseguono un altro grande risultato, attraverso la possibilità concreta di intervenire a sostegno del piccolo commercio, nelle città come nei paesi. Viene riconosciuta la centralità dei negozi e delle piccole e medie imprese non solo nell’economia dell’area ma anche nel contesto urbanistico e nel loro indiscusso ruolo di collante sociale».

Sponsorizzato

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button