BRAAttualità

Veleni nel Polo Civico dopo la svolta di Tripodi

Perché lo ha fatto? Per tornare in Consiglio in barba al risultato del primo turno. Lo scrive su Facebook Stefano Valvo, figlio di Paola Valvo, all’indirizzo di Davide Tripodi. La Valvo è stata fino a poche settimane fa referente locale di Fratelli d’Italia a Bra. Poi, dopo la rottura nel centrodestra sulla candidatura a sindaco di Annalisa Genta, per il metodo verticistico con il quale la leghista sarebbe stata imposta, insieme a Federico Dellarossa di Forza Italia ha deciso di candidarsi in “Prima Bra”, una delle liste a sostegno di Sergio Panero. Quest’ultimo, terzo classificato tra gli aspiranti sindaci al primo turno, aveva firmato venerdì un comunicato in cui dichiarava che la coalizione del Polo Civico sarebbe stata neutrale al ballottaggio del 9 giugno. Il suo ormai ex capogruppo consiliare lo ha smentito il giorno dopo accordandosi con Genta.

Se Tripodi dovesse ottenere un apparentamento ufficiale nei prossimi giorni, a quanto pare per effetto del ri-assetto della distribuzione dei posti imposto dalla legge elettorale se ne garantirebbe uno per lui in Municipio. Quel posto che, diversamente, non sarebbe spettato a “Bra Domani” ma al più votato dei candidati consiglieri della formazione “Insieme per Panero”, Lorenzo Racca.

Si attende la smentita di Tripodi. Mentre Fogliato, che pure lui aveva con un po’ di disinvoltura cercato l’appoggio del Polo Civico per il secondo turno, gongola: tutta acqua che scorre al mulino del centrosinistra, classificatosi avanti di circa 15 punti percentuali su Genta il 26 maggio.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com