CORONAVIRUSdal PiemonteSanità

Vaccini: Piemonte, per terza dose ci sarà chiamata diretta

In Piemonte i cittadini che devono ricevere la terza dose del vaccino anti-Covid riceveranno una chiamata diretta con l’appuntamento da parte della Regione.

Non dovranno quindi più prenotarsi sul portale, questo perché così facendo la Regione potrà dare la precedenza alle categorie maggiormente a rischio.

Lo ha annunciato il governatore Alberto Cirio, oggi pomeriggio in conferenza stampa con l’assessore regionale alla Sanità, Luigi Icardi.
“Fino a oggi – ha ricordato Cirio – il cittadino riceveva un messaggio che gli comunicava che erano trascorsi 5 mesi dall’ultima inoculazione e che poteva prenotarsi sul portale.
Questo teoricamente comportava che un diciottenne poteva prenotarsi alla pari con una persona di 75 anni. Per evitare questo inconveniente, e mettere in sicurezza prima di tutto i più fragili, abbiamo adottato un sistema per cui il cittadino riceve un messaggio con la convocazione direttamente. In questo modo riusciamo a graduare le fasce di priorità”.
“Abbiamo fatto questa scelta – ha aggiunto – perché il Governo, dopo avere iniziato con una gradualità, ha deciso di aprire a tutti la terza dose dal 1 dicembre. Questa apertura globale al 100% dei maggiorenni ci impone una modifica delle modalità di somministrazione”. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button