Universitaria di Pollenzo rapinata di notte: fermati i suoi aggressori

I Carabinieri della Compagnia di Bra hanno arrestato due uomini, un trentenne africano originario del Gambia risultato irregolare in Italia ed un cinquantenne albese: sono accusati di rapina aggravata in concorso.

Racconta un comunicato dell’Arma: «Era da poco trascorsa la mezzanotte quando una giovane originaria della provincia di Bolzano, studentessa all’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, rientrando presso il proprio domicilio in Bra, veniva avvicinata da due individui sconosciuti i quali, dopo averla minacciata di morte, la rapinavano della borsa contenente denaro, documenti e carte di credito. Nel corso dell’azione criminosa uno dei malviventi, poi rivelatosi il gambiano già destinatario di due provvedimenti di espulsione emessi dalla Questura di Cuneo, aveva avvicinato la malcapitata e l’aveva minacciata dicendo “Dammi la borsa o ti uccido”. L’uomo si era quindi appropriato della borsa e del suo contenuto ed era fuggito a bordo di un’utilitaria condotta da un complice».

La vittima ha chiamato il 112 e i militari si sono immediatamente attivati. Con tempestività sono riusciti a a rintracciare i malviventi cristallizzando tutti gli elementi di prova necessari a indicarne le responsabilità. Hanno anche recuperato la refurtiva poi restituita all’avente diritto.

I due uomini tratti in arresto sono stati associati alla casa circondariale di Asti a disposizione della locale Procura della Repubblica.

X