Università popolare di Cherasco e Roreto Iniziano gli incontri all’auditorium di Cherasco

CHERASCO – Con l’autunno torna anche quest’anno il ricco e vario calendario dell’Università popolare, incontri settimanali per tutti che si svolgeranno nel capoluogo, a Roreto e toccheranno, per alcuni appuntamenti, anche le altre frazioni cheraschesi.
Si inizia mercoledì 23 ottobre 2019 all’auditorium di via San Pietro con la presentazione del libro “Quel che resta d’un viaggio” di Margherita Barbotto. L’appuntamento successivo sarà mercoledì 30 ottobre, sempre all’auditorium civico, per la presentazione del dvd “Ottavio Ferraretto: l’uomo venuto dal mare” realizzato dai ragazzi della scuola media di Pocapaglia.
Novembre si apre con l’appuntamento di sabato 9 al teatro Salomone per il 776° Compleanno della Città, occasione anche per la consegna del premio “Cheraschese dell’anno”. Si prosegue mercoledì 13 novembre all’hotel “I Somaschi” per la presentazione dell’associazione “Gusta Cherasco”, il sodalizio che raggruppa le eccellenze enogastronomiche del territorio. Mercoledì 20 novembre all’auditorium civico c’è la Festa degli alberi: “L’albero come risorsa sociale”, appuntamento curato da Luigi Dell’Oste. Ancora la presentazione di un libro mercoledì 27 novembre con Giampaolo Berardi e il suo volume “I depistaggi nei processi di strage”.
Dicembre si apre il 4 all’auditorium civico con “Giovanni Ferrua e Gina Lagorio: una trama avvincente”. Intervengono Igor Bergese, autore del volume, e Flavio Russo. L’appuntamento successivo, 11 dicembre, è ancora all’auditorium di via San Pietro in compagnia di don Silvio Mantelli, mago Sales che presenta il suo libro autobiografico “Il rischio di essere felici”. Interviene Oscar Farinetti, autore della prefazione del volume. L’appuntamento di fine anno è anche per il 2019 all’auditorium della Banca di Cherasco a Roreto mercoledì 18 dicembre per la presentazione del calendario della Città e la premiazione del concorso nazionale di disegno naturalistico. È anche occasione per brindare e fare gli auguri di Natale.

Tanti appuntamenti anche nel 2020
L’anno nuovo inizia, per l’Università popolare, mercoledì 8 gennaio all’auditorium di via San Pietro con “Un poeta all’avanguardia a Cherasco: la poliedricità di Arrigo Lora Totino”, un personaggio già conosciuto lo scorso anno e di cui si approfondiranno ulteriori aspetti. Mercoledì 15 gennaio l’appuntamento è a Roreto, alla Casa della Gioventù, per la presentazione del volume in occasione dei 500 anni della chiesa parrocchiale della frazione. A parlare della storia del sacro edificio è Bruno Taricco. Sempre alla Casa della Gioventù di Roreto mercoledì 22 gennaio in cattedra ci sarà Ivo Calandri per “Fotogrammi dal cinema italiano”, un’affascinante carrellata nel mondo del grande schermo. Si prosegue lunedì 27 gennaio nel salone consigliare del Municipio per la Giornata della Memoria, appuntamento in collaborazione con la Fondazione De Benedetti Cherasco 1547.
Martedì 4 febbraio all’hotel “Il Campanile” di Veglia si parla del “Vino del territorio” con la degustazione dei vini dei produttori locali. Lunedì 10 febbraio si celebra la Giornata del ricordo delle Foibe. L’appuntamento è con la Santa Messa nella chiesa di San Pietro, poi il corteo verso la piazzetta Martiri delle Foibe per ascoltare alcune preziose testimonianze. Mercoledì 19 febbraio all’auditorium civico Virginio Bertolotti affronta “Il denaro”, mentre nell’appuntamento successivo, giovedì 27 febbraio, sempre all’auditorium di via San Pietro, don Filippo Torterolo, parroco del capoluogo, parla di “La crocifissione di Gesù, un viaggio tra arte e fede”.
Appuntamento alla Casa della Gioventù di Roreto mercoledì 4 marzo con la Festa della donna. Si parla delle “Donne dell’Antico Testamento: la storia di Ruth” con don William Voghera. Sabato 7 marzo al teatro Salomone si affronta un tema quanto mai attuale con lo spettacolo contro la violenza sulle donne. Si torna al “Campanile” di Veglia mercoledì 11 marzo per “La salute vien mangiando… Percorsi di cibo e movimento per proteggere cuore e cervello” con l’associazione Cuore in Mente. Sabato 14 marzo Bruno Tibaldi condurrà nell’affascinante mondo dell’ornitologia con “L’inanellamento scientifico come studio delle migrazioni”. Mercoledì 18 marzo alla Casa della Gioventù di Roreto si presenta il volume “Kelev” di Danilo Giordana, mentre l’appuntamento successivo sarà sabato 21 marzo al teatro Salomone per la Festa di Primavera con canti, balli, poesie dedicate alla bella stagione che arriva.
Immersi nuovamente nel mondo della natura, mercoledì 1° aprile al Museo Naturalistico Giorgio Segre Bruno Tibaldi condurrà alla scoperta della nuova fauna cheraschese. Si parla di cronaca, passata e presente, nell’appuntamento del 15 aprile alla Casa della Gioventù di Roreto con i giornalisti Ezio Mascarino e Marisa Quaglia. Ancora un pezzo di storia cheraschese arriva mercoledì 22 aprile nel salone consiliare del Municipio per la presentazione del volume “I caduti del Comune di Cherasco” curato da Gian Carlo Ciberti.
Mercoledì 6 maggio a Roreto, alla Casa della Gioventù, Paola Gullino parla di “Una bella storia; quella del giardino antico in Piemonte”. Sabato 23 maggio ci sarà l’appuntamento con il Premio Cherasco Storia 2020.
L’ultimo mese di appuntamenti per il calendario dell’Università popolare inizia sabato 6 giugno con la visita al Museo della frutta e orto botanico di Torino per proseguire mercoledì 10 giugno nell’Antico Orto dei Padri Somaschi con Margherita Corrado che spiega “Le piante da marciapiede”. Si termina il calendario all’Antico Orto dei Padri Somaschi sabato 20 giugno alle 16 con la presentazione del volume “Fatti e fattacci in mezzo secolo di storia” di Marisa Quaglia.

Gli appuntamenti sono ad ingresso libero e rivolti a tutta la cittadinanza
Gli appuntamenti si svolgono sempre alle 20,45, sono aperti a tutti e ad ingresso libero. Sarà a disposizione una navetta gratuita per consentire la partecipazione.
«Anche quest’anno – spiega Sergio Barbero, consigliere delegato alla cultura – abbiamo stilato un ricco programma molto vario. Si parla di libri, di storia, ma anche di enogastronomia, di salute, di religione. Ci sono argomenti per tutti i gusti. Un ringraziamento doveroso lo devo rivolgere a chi ha curato, con il Comune, il calendario, Rita Barbero, Elsa Cavallo e Luciana Rizzotti che con grande impegno portano avanti da anni questa bella iniziativa. Il grazie va anche ai tanti relatori che coinvolgiamo ad ogni occasione e che sono sempre molto disponibili. Invito tutta la cittadinanza a partecipare perché sono momenti formativi, informativi ma anche occasioni di stare insieme per serate piacevoli, scoprendo sempre qualcosa di nuovo».

SANTA VITTORIA D'ALBA – Il Ristorante Le Betulle organizza sabato 16 novembre una serata dove la protagonista in tavola sarà  “la bagna cauda“. L’autu...
SANTA VITTORIA D'ALBA – Il Ristorante Le Betulle organizza sabato 16 novembre una serata dove la protagonista in tavola sarà  “la bagna cauda“. L’autu...