ALBAAttualità

Una visita ai gemelli di Sant Cugat: Folto gruppo albese in Spagna per la Patronale

Una delegazione di Alba, gemellata con Sant Cugat dal 2007, ha preso parte il 3 marzo alla celebrazione di Sant Medir, patrono della città catalana. Della delegazione albese hanno fatto parte l’assessore ai Gemellaggi Carlotta Boffa, il presidente del Comitato di gemellaggio Paolo Custodero e il segretario del Comitato Edo Paglieri. Gli amici di San Cugat hanno accompagnato il gruppo albese sin dalle prime ore del mattino per facilitare la loro partecipazione ai vari momenti della celebrazioni in o­nore del Santo Patrono. Come da tradizione la festa ha avuto inizio nella piazza del vecchio Municipio dove sono stati accolti gli sbandieratori. Dopo la celebrazione alle porte del Palazzo comunale, ha preso le mosse il corteo che ha raggiunto il Campo del miracolo e la piccola chiesa campestre dedicata al Santo. Al termine della giornata, il Consiglio comunale ha offerto un ricevimento nella sala del Consiglio comunale. Il vicesindaco Carlotta Boffa, alla prima visita in terra catalana: «E’ stata una bella giornata con tante emozioni. E’ stato particolarmente bello incontrare tante persone che sono amiche di Alba. Essere qui è come stare in famiglia, tra persone che si vogliono bene». Il sindaco di San Cugat, Mireia Ingla, si è rammaricata che a causa del Covid «non sia stato possibile svolgere attività con le città sorelle di Sant Cugat».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button