Una svastica sulla collina a San Damiano d’Asti

Il nuovo sindaco Davide Migliasso: «Non ha nessuna connotazione politica, ovviamente, ma ha costretto a chiudere alcune strade, modificare la viabilità e questo ha creato qualche disagio. Qualcuno forse ha pensato di sfogare la sua rabbia così, disegnando la svastica». Il simbolo nazista è comparso in versione gigante, tracciato su un prato probabilmente con un tosaerba, lo scorso venerdì a San Damiano d’Asti dove nel weekend si è disputata la manifestazione motoristica Rally del Grappolo.

Uno scherzo o una provocazione neonazista? L’iniziativa ha suscitato clamore e sdegno, siccome anche da queste parti i tedeschi si macchiarono di crimini durante la loro ritirata nella seconda guerra mondiale. Dopo le segnalazioni di diversi cittadini, la svastica è stata fatta cancellare e le forze dell’ordine stanno indagando per risalire a chi possa averla disegnata.

X
Skip to content