Una chiesa gremita e commossa per l’ultimo saluto a Marco Abrigo

Una chiesa gremita ha dato l’ultimo saluto, nel pomeriggio di mercoledì 22 maggio, a Marco Abrigo, il 31enne albese morto nella serata di domenica in un incidente stradale mentre percorreva la Fondovalle Tanaro, di ritorno da una serata in pizzeria con gli amici.
Al funerale, nella parrocchiale del Duomo, erano presenti i famigliari, la mamma Franca e il papà Piero, e i tantissimi amici del giovane. A officiare le esequie don Dino Negro, parroco della cattedrale, che era stato anche insegnante di religione di Marco durante gli anni dei suoi studi superiori presso la Scuola Enologica “Umberto I” di Alba. Dopo il diploma, Marco aveva brillantemente conseguito la laurea in Infermieristica e da cinque anni aveva trovato lavoro presso il reparto di Chirurgia dell’ospedale “San Lazzaro” di Alba. I colleghi, ma anche i pazienti, lo hanno ricordato come un ragazzo molto professionale nel suo lavoro e sempre disponibile con tutti, con una grandissima passione per la musica. Dopo i funerali, il 31enne è stato tumulato nel cimitero di Trezzo Tinella, paese di origine del papà.
X