Un progetto sulla multiculturalità

102
Con le educatrici. Un gruppo di bambini coinvolti

I bambini studiano le tradizioni dei diversi popoli del mondo. E’ iniziata a Cortemilia la collaborazione tra il Cam e la biblioteca Ferrero in piazza Molinari.

Spiegano le coordinatrici Donatella Murtas e Roberta Cenci: «Vista la composizione pluri- nazione dei bambini e la disponibilità di bellissimi libri plurilingue presenti in biblioteca (edizione Carthusia, italiano- arabo/italiano romeno/ italiano ecc.) dedicati alle fiabe del mondo, le educatrici del Cam hanno proposto di venire in biblioteca una volta al mese per far sì che i bambini potessero leggere in libertà nella sala dedicata ai ragazzi e per parlare delle diverse culture del mondo». «Gli incontri – proseguono – sono dedicati alla multiculturalità, un passaggio fondamentale per la costruzione di conoscenze su usi e culture dei popoli del mondo, alla cittadinanza attiva e responsabile che mette a frutto le potenzialità di tutti gli individui, nessuno escluso».

L’incontro del 23 marzo dedicato al Mali ha previsto la visita al centro d’interpretazione sul paesaggio terrazzato e alla mostra di illustrazioni di Maja Celija. L’incontro sul Marocco, poi, una merenda con tè alla menta e dolci della tradizione; l’incontro sulla Romania, invece, la lettura in duplice lingua della favola.