More
    spot_imgspot_img

    I più letti

    spot_img

    Leggi anche...

    Un Museo a Palazzo Garrone a Bra

    spot_imgspot_img

    BRA

    – I lavori in corso dallo scorso novembre non sono neppure a metà della tempistica annunciata per ultimarli, ma il Comune di Bra pensa già a una successiva fase della riqualificazione di Palazzo Garrone. Il completamento dovrebbe attingere, negli auspici dell’Amministrazione, a finanziamenti europei in ambito regionale Sua, Strategia urbana d’area. La spesa stimata ammonta a 1 milione e 393mila euro. Salirebbe, così, a quasi 3,8 milioni complessivi l’investimento per ridestinare a finalità espositive, culturali, didattiche e istituzionali il più prestigioso degli immobili del patrimonio civico, situato accanto al Municipio sul lato est di piazza Caduti per la libertà.

    Il progetto da inviare a Torino ha come slogan “Camminare nella storia”. Il cantiere proseguirebbe nel seminterrato per recuperare cinque ambienti esclusi dalle operazioni già in corso. Con l’autorizzazione della Soprintendenza competente, sotto l’ex Tribunale troverebbe posto il fondo archeologico e documentario dei reperti rinvenuti sul nostro territorio. Un «contenitore di antichità» lo definisce l’atto di nomina dell’arch. Katia Bravo dei Lavori Pubblici, responsabile di programmare insieme a uno staff di tecnici anche esterni e poi di dirigere il da farsi. In pratica si tratterà d’allestire un altro Museo che, a due passi da quello di arte e storia di Palazzo Traversa in via Serra, accoglierebbe e valorizzerebbe opere allo stretto. Inoltre riporterebbe a Bra elementi dal valore anche collezionistico lasciati in deposito nei magazzini di Palazzo Reale a Torino.

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Dal Territorio