Un grazie grande quanto un’ambulanza

0
83
I volontari davanti al nuovo mezzo. Donazione di una generosa cittadina di San Vito

Generosità, commozione, impegno civile e tanta partecipazione. Quella di Rita Pelassa, che dalla “sua” frazione San Vito di Montà ha donato una nuova ambulanza alla locale delegazione della Croce Rossa Italiana. Si tratta del secondo dono del genere da parte di questa coppia, questa volta dedicato alla memoria del compianto marito Battista Viglione. Sentimenti nobili l’hanno ispirato, gli stessi dei volontari rossocrociati, presenti in massa domenica 8 aprile in terra sanvitese per prendere parte con le autorità e con il presidente Cri Luigi Aloi alla cerimonia di inaugurazione del mezzo.

Un evento sentito, sia dai componenti della Cri, sia dalla gente del luogo: per un “grazie” ricco di eco di infinito, cui “il Corriere” ha voluto prendere parte da vicino. Per mostrare come la volontà di una persona possa essere gioia per tutti: anche nelle tante situazioni complesse in cui l’ambulanza dovrà essere impiegata, e a cui i volontari sapranno di certo far fronte con lo stesso spirito di Rita. Con un “chapeau” sincero anche dalla redazione.