More
    spot_imgspot_img

    I più letti

    spot_img

    Leggi anche...

    Ultimi giorni per iscriversi al pellegrinaggio a Lourdes con l’Oftal

    spot_imgspot_img

    Nel corso degli anni, le apparizioni a Lourdes sono diventate un aspetto centrale delle attività spirituali legate al luogo e hanno coinvolto migliaia di pellegrini in tutto il mondo.  In tal modo la richiesta della Vergine Maria a Bernadette (il 2 marzo 1858 durante la 13ª apparizione) di organizzare una processione a Lourdes, può essere vista come un invito a unire la fede, la devozione e la comunità cristiana in un atto collettivo di preghiera e di pellegrinaggio. Le testimonianze di tanti pellegrini descrivono grandi emozioni di forte intensità spirituale fino alle lacrime: il cuore ne è intimamente toccato e, di conseguenza, anche l’aspetto della fede. La presenza delle persone segnate dalla malattia o dalla disabilità sono i veri grandi protagonisti della storia di Lourdes e rappresentano la fragilità e la debolezza umana accolta e guarita dall’amore misericordioso del Padre che è venuto a sanare ciò che è ferito e a ritrovare ciò che umanamente sembra perduto.

    Lourdes è il cuore spirituale del mondo cattolico, non solo per i tanti Pellegrini che vi sostano ogni anno, ma per la serietà e l’intensità del clima spirituale che vi regna nel luogo in cui la Vergine Immacolata apparve per diciotto volte alla quattordicenne Bernadette Soubirous.

    La bellezza di Lourdes sta nella semplicità della preghiera che diventa esperienza e collante di comunione fraterna; è mettersi in cammino sulla strada della conversone; è rivedere il nostro rapporto con Dio! Si, perché Lourdes è un luogo di grandi conversioni, è il luogo dove tutte le diversità sono abbattute, dove cercare conforto, dove avere speranza, ringraziare, ridere, piangere e sperare nel miracolo fisico e dello spirito, è abbandonarsi alla sguardo amorevole della Madonna.

    A Lourdes il cuore lo mettono in molti, a partire dalle dame e dai barellieri che si impegnano a vivere nella gioia il loro servizio con dedizione e carità verso i malati contribuendo, a diverso titolo, ad animare il pellegrinaggio per renderlo veramente un cammino comunitario di condivisione e di fede. Un giovane dopo la sua prima esperienza di pellegrinaggio a Lourdes scrive: “In quel luogo ho visto il sorriso sincero sul volto di persone che aiutano altre persone fino al giorno prima sconosciute e che ora accudiscono come un fratello o una sorella…”

    Ma Lourdes è soprattutto nel “segreto” di quella Grotta! È lì davanti che ti senti “a casa”. È lì che ti senti accolto e amato! Lourdes è il fascino di una storia che ha sconvolto uomini illustri e gente semplice, credenti e non, ma tutti convinti che “a Lourdes occorre andare” per capire cosa si prova in quel luogo!

    Con l’Oftal “Bra-Lombriasco” è possibile partire alla volta di Lourdes per un’esperienza unica, per riscoprire la bellezza della fede che porta ogni anno nella città mariana milioni di persone di ogni nazionalità.

    Il pellegrinaggio si svolgerà con duplice possibilità di viaggio: in Bus G.T. dal 1 al 7  agosto, e in Aereo (aeroporto di Levaldigi) dal 2 al 6 agosto e sarà guidato da S.E. Mons. Cristiano Bodo vescovo di Saluzzo.

    Chi volesse avere informazioni più dettagliate per partecipare al pellegrinaggio può scrivere ai seguenti indirizzi e.mail “bralombriasco@oftal.org” oppure “segreteria-bralombriasco@oftal.org”, contattare i numeri 339.7499575 – 333.7980112, seguirci su Facebook “Oftal Bra Lombriasco” o su Instagram “oftalbra” o, meglio ancora, recarsi presso la sede OFTAL in Piazza Caduti Libertà 7/B a Racconigi. Iscrizioni fino al 6 Luglio 2024.

    Redazione Corriere
    Redazione Corrierehttps://www.ilcorriere.net
    Potete contattare la Redazione del Corriere allo 0173-28.40.77 oppure scrivendo a: info@ilcorriere.net

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Dal Territorio