Trump pronto a nuove sanzione contro Mosca

134

Dopo i missili sulla Siria, Trump non si ferma, ed è pronto a varare nuove sanzioni contro la Russia, ritenuta “complice”del regime di Assad anche nell’uso delle armi chimiche. Una mossa destinata a inasprire ancor di più i rapporti tra Washington e Mosca. Si rafforza invece l’asse Mosca-Teheran con una telefonata tra Putin e il presidente iraniano Rohani, alleati di Assad.I due ritengono che i raid in Siria siano “un’azione illegale”. Putin ha sottolineato che “se queste azioni compiute in violazione della Carta dell’Onu- continueranno, porteranno il caos nelle relazioni internazionali”.