Truffe on line, denunciate 6 persone

carabinieri stazione mobile-2
Continua l’attività di prevenzione e di contrasto al sempre più diffuso fenomeno delle truffe on line ad opera dei carabinieri del comando provinciale di Cuneo. Solo negli ultimi giorni i carabinieri a Cuneo ed Alba hanno individuato e denunciato 6 persone, alcune delle quali con precedenti penali specifici, per i reati di truffa e frode telematica.  Sono stati tre i pregiudicati, una donna torinese e due pugliesi, denunciati dai militari perché avevano messo in vendita sul web I-phone, I-pad ed altro materiale informatico assai ricercato per la corsa agli acquisti e regali del Natale a prezzi molto vantaggiosi rispetto alle normali quotazioni di mercato. Ai tre acquirenti vittima del raggiro però, una volta pagato il corrispettivo tramite bonifico bancario o con carta di credito per complessivi 3mila euro, non è stato recapitato nulla ed anzi si sono rivelati inutili i tentativi di mettersi in contatto con venditori, spariti letteralmente nel nulla. Una volta poi raccolta la denuncia i carabinieri, seguendo le tracce telematiche e dei conti correnti bancari, sono riusciti a dare un’identità ai truffatori che ora dovranno risponderne penalmente e risarcire il danno alle vittime. Altri due albesi ed un cuneese sono invece rimasti vittime delle allettanti offerte lanciate sul web di seconde case in montagna per le settimane bianche. Dopo avere pattuito e versato la caparra ai venditori, rivelatisi in realtà essere dei truffatori, si sono resi conto che quelle case non esistevano affatto ed avevano speso inutilmente oltre 1.500 euro. Anche in questo caso i carabinieri sono riusciti ad identificare e denunciare i tre malfattori, tutti pregiudicati torinesi. I carabinieri rendono noti alcuni suggerimenti per evitare questo tipo di raggiri, invitando comunque i cittadini vittima di questi reati a segnalare ogni situazione sospetta sul numero di emergenza 112 e recarsi nella più vicina stazione dei carabinieri per denunciare i fatti: usare software e browser aggiornati e completi;  preferire per gli acquisti in rete siti ufficiali o certificati; prima di completare l’acquisto verificare sempre che il sito sia fornito di partita IVA, telefono fisso, indirizzo ed altri dati dell’azienda; leggere preventivamente i feedback e commenti di altri acquirenti; su tablet e smartphone usare app ufficiali dei negozi online; meglio, in caso di acquisti, usare carte di credito ricaricabili; prestare attenzione ai fenomeni del phishing e del smishing (trappole per rubare informazioni personali e numeri di codici).