Dal CuneeseAttualità

Trecentocinquanta alunni sono andati a lezione di sicurezza stradale con l’ACI Cuneo

Con la fine della scuola è terminato il ciclo di lezioni sulla sicurezza stradale organizzato presso la scuola secondaria di primo grado dell’istituto comprensivo “G. Carducci” di Busca dall’Automobile Club Cuneo; oltre che dall’Aci, il progetto è stato fortemente voluto da Sara Assicurazioni – Agenzia di Cuneo e Lions Club Busca e Valli. Il corso, iniziato a fine 2021, ha coinvolto in tutto 350 alunni che hanno preso parte al progetto “2 Ruote Sicure” (dedicato ai ragazzi delle classi seconda e terza) incentrato sul corretto utilizzo della bicicletta e, novità dell’ultima parte di corso, al modulo sulla micromobilità elettrica e mobilità sostenibile (rivolto ai bambini delle classi prime) e sul corretto utilizzo dei nuovi mezzi di trasporto, monopattini in primis; sono state fornite anche indicazioni sulle varie tipologie di “biciclette” in commercio, dalla bicicletta “classica”, alla bicicletta elettrica e “a pedalata assistita”.

“L’attenzione e l’impegno con cui i bambini hanno preso parte alle lezioni ci fa dire che il corso è stato un successo – dichiara il direttore dell’Automobile Club Cuneo, Giuseppe De Masi, che ha tenuto personalmente le lezioni in aula -. L’Automobile Club Cuneo da tempo promuove corsi di educazione stradale legati all’utilizzo della bicicletta, questo perché oltre alla sicurezza riteniamo molto importante sensibilizzare i più giovani all’uso del mezzo, ecologico più di ogni altro ma ancora troppo poco utilizzato rispetto ad altre parti d’Europa. Con l’avvio della primavera abbiamo ripreso le lezioni coinvolgendo, dopo le classi seconde e terze, anche 100 alunni delle classi prime, giungendo al termine del progetto ad un totale di 350 ragazzi formati. Il tema della mobilità sostenibile è inoltre trasversale: non riguarda, infatti, solo l’educazione stradale, ma tocca anche temi legati all’ambiente e al senso civico. Nell’obiettivo 13 dell’Agenda 2030 si trova infatti scritto che occorre promuovere azioni, a tutti i livelli, per combattere il cambiamento climatico. Spiegare ai più giovani che oggi esistono mezzi di mobilità alternativa a più tradizionali in uso, è un compito a cui l’Automobile Club Cuneo non si sottrarrà mai”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com