Trecento peluche donati ai reparti di pediatria degli ospedali di Alba e Bra

546

Un mare di morbidezza e solidarietà quello che ha “investito” il reparto di pediatria degli ospedali di Alba e Bra. Trecento pupazzetti di peluches sono stati donati lunedì 19 novembre su iniziativa, nata qualche tempo fa, di una caposala dell’ospedale Sant’Andrea di Vercelli. Successo immediato. Ad ogni peluche è stato attaccato un bigliettino che riporta l’hastag ufficiale #facciamogirareinostripeluche e una dedica dai bambini di None (To), paese dove ha origine questa novità. A consegnare i peluches nei due ospedali della CN2 è Roberta Fontana: “Per caso ho letto su fb di un’iniziativa lanciata dalla caposala dell’ospedale di Vercelli, Michela Braghin di donare i peluche ai bambini ricoverati in ospedale. L’ho trovata interessante e molto carina (essendo poi mamma sono particolarmente sensibile a questi temi). Ho pensato che potesse essere qualcosa di bello da fare nella mia cittadina. Ho chiesto ad una mia cara amica di aiutarmi e siamo partite. Lei si chiama Luana Catania ed è l’insegnante di ballo di una scuola del paese. Ho chiesto il permesso al Comune e per 4 giovedì ho raccolto peluche in giorno di mercato. Nel frattempo, ho contattato anche la caposala di Vercelli che mi ha dato qualche consiglio utile per la raccolta. Non credevo, ma la risposta dei miei concittadini e non, è stata incredibile. Abbiamo raccolto 1300 peluche che, insieme a mia mamma mio marito e mio papà, abbiamo visionato (per verificare il marchio CE) lavato ed imbustato singolarmente”.

La prima consegna è stata fatta all’ospedale di Asti, la seconda alla Fondazione Forma del Regina Margherita la terza all’ospedale di Novara.

Iniziative come questa ci permettono di aumentare gli interventi di umanizzazione delle cure presso l’Azienda e ci danno il senso dell’umanità e della solidarietà soprattutto nei confronti dei piccoli pazienti che transitano nei nostri ospedali – commenta Massimo Veglio, direttore generale dell’Asl CN2 – Una sensibilità di grande significato verso la quale esprimo il mio più sentito ringraziamento”.

La pediatria della CN2 ha accolto questo progetto e ha pensato di lanciarla ai cittadini del territorio. Il riferimento sono le infermiere della struttura di pediatria attraverso l’# facciamogirareinostripeluche.