Dal CuneeseCultura e SpettacoliEventi

Tre eventi intorno alla mostra “Pittura in persona” con la Fondazione CRC

Sabato 26 e domenica 27 febbraio uno spettacolo di danza, una visita che spiega il ruolo dei giovani artisti contemporanei e un laboratorio creativo per bambini

Sabato 26 e domenica 27 febbraio 2022 sono in calendario tre eventi nell’ambito della mostra “Pittura in persona”, allestita presso il Complesso Monumentale di San Francesco a Cuneo (via Santa Maria, 10). Sabato 26 è in programma una performance di danza contemporanea con la Compagnia EgriBiancoDanza mentre domenica 27 vengono proposti una nuova visita guidata dedicata al ruolo dei giovani nel panorama artistico contemporaneo e un laboratorio creativo per bambini, il secondo della serie di tre consecutivi nelle ultime tre domeniche di apertura della mostra. L’accesso è gratuito ma è obbligatoria la prenotazione dal sito www.fondazionecrc.it (dove sono disponibili tutte le informazioni utili), telefonando al numero 388.1162067 o scrivendo a pitturainpersona@gmail.com. Per la partecipazione a tutti gli appuntamenti si consiglia di arrivare 10 minuti prima dell’orario di inizio, per il ritiro dei biglietti e il controllo del Green Pass. Gli eventi collaterali alla mostra, visite guidate, laboratori per bambini e adulti, proseguono poi ogni sabato e ogni domenica alle 15.45 fino alla chiusura dell’esposizione.

Sabato 26 febbraio si svolge D. Visioni, una performance installativa della Compagnia EgriBiancoDanza, in cui arti visive e danza si compenetrano creando suggestioni e un’esperienza partecipata di grande impatto. Sulla scena, che è diffusa per ampia parte dell’allestimento della mostra, tre danzatori si muovono tra il pubblico e le opere accompagnati dalla musica del Requiem di Gyorgy Ligeti, dialogando con gli spazi del Complesso Monumentale di San Francesco e proponendo segni di varia origine che richiamano il pubblico al “qui e ora”. L’esibizione, che è scaturita da un progetto elaborato dal cofondatore della compagnia Raphael Bianco durante il lockdown della primavera 2020, si tiene in due rappresentazioni alle ore 15.45 e alle 17.45. Fra una rappresentazione e l’altra, alle ore 16.30, sempre fra le opere in mostra, è in programma il laboratorio di espressione corporea “Dentro e fuori di me” a cura di Elena Rolla, coreologa e assistente coreografa della Compagnia EgriBiancoDanza. Nel corso del laboratorio, aperto ad adulti, ragazzi e bambini, i partecipanti, attraverso i movimenti del proprio corpo, “dipingeranno” lo spazio della mostra, come il pittore con il pennello e i colori dipinge la tela.

La Compagnia EgriBiancoDanza è diretta da Susanna Egri e Raphael Bianco ed è nata a Torino nel 1999: produce prevalentemente opere coreutiche legate alla contemporaneità e alla cultura del nostro tempo, permeate di valori sociali e spirituali. È sostenuta da MIC – Ministero della Cultura, Fondazione CRT, TAP – Torino Arti Performative, Compagnia di San Paolo e Regione Piemonte.

Domenica 27 febbraio alle ore 15.45 nuovo appuntamento con “La fabbrica dell’arte”, in cui la curatrice Marianna Orlotti spiega processi, pratiche e luoghi della ricerca e della produzione artistica contemporanea rispondendo a domande sul ruolo di un giovane artista contemporaneo e compiendo un viaggio nel mondo delle accademie, delle gallerie, delle residenze, delle contaminazioni con le altre arti, dei collezionisti, dei finanziamenti… e del pubblico. A tutti i partecipanti verrà fornita gratuitamente una radiolina, per facilitare l’ascolto della guida mantenendo la distanza di sicurezza.

In contemporanea, nei vicini locali del Palazzo Santa Croce si tiene il laboratorio per bambini e famiglie “Segni e tracce”, organizzato dall’associazione La scatola gialla e condotto da Lucia Polano. Ispirandosi all’opera di Claudia Comte, i partecipanti sperimenteranno l’utilizzo di un set di “pennelli non tradizionali” su grosse superfici, creando e incrociando percorsi di tracce sorprendenti. Questo appuntamento è il secondo del ciclo di tre eventi dedicati ai bambini nelle ultime tre domeniche di apertura della mostra “Pittura in persona”, che si conclude domanica 6 marzo con l’attività “Mani nell’arte”.

La mostra “Pittura in persona”, che presenta opere appositamente realizzate per gli spazi della sede espositiva e una selezione di dipinti recenti realizzati da oltre 30 artisti emergenti, tutti acquisiti dalla Fondazione CRC negli ultimi anni attraverso il progetto ColtivArte, è a cura di Carolyn Christov-Bakargiev e Marcella Beccaria, rispettivamente Direttore e Capo curatore delle Collezioni del Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea, ed è realizzata in partnership con Intesa Sanpaolo e con il sostegno di Acda Spa, Agenzia Generali di Cuneo, Giuggia Costruzioni Srl e Merlo Spa.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button