LANGA DEL BAROLOMonforte d'AlbaLANGHECRONACA

Travolse turisti col suv, automobilista patteggia tre anni

Ha patteggiato una condanna a tre anni, con rito abbreviato, Eraldo Dotto, l’automobilista 43enne che nel settembre 2020 alla guida del suo suv investì cinque turisti sulla piazza centrale di Monforte d’Alba, nel Cuneese, uccidendo la 67enne Fiorangela Ghiglio.

Nei confronti dell’automobilista, autotrasportatore residente a Carrù, l’accusa era di omicidio stradale aggravato dall’ebbrezza alcolica, reato per cui è prevista una pena da 2 a 18 anni di reclusione.

L’uomo perse il controllo del Suv e, dopo aver sbandato, travolse in mezzo alla strada i cinque turisti, finendo contro il dehors del bar centrale della località turistica delle Langhe. Il compagno della vittima venne ricoverato all’ospedale di Verduno, così come un sessantenne turista belga, mentre una coppia di tedeschi finì all’ospedale di Cuneo.
Sottoposto all’etilometro, era risultato positivo, con un tasso oltre 1,5 grammi per litro. Arrestato, ha già scontato sei mesi ai domiciliari. La sentenza prevede anche un risarcimento, di importo riservato, frutto della trattativa tra assicurazione di Dotto con le vittime e i familiari della donna uccisa.
“La sentenza chiude una vicenda tragica e dolorosa per tutti – commenta l’avvocato dell’automobilista, Alessandro Viglione -: la vittima, i familiari e per il mio assistito che ne è uscito sconvolto. Inizierà ora un percorso di recupero: l’affidamento in prova ai servizi sociali. Per un reinserimento sociale e la riabilitazione personale”. Dopo l’incidente che aveva sconvolto il paese il compagno della vittima fu ricoverato all’ospedale di Verduno, così come un sessantenne turista belga, mentre una coppia di tedeschi finì all’ospedale di Cuneo. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com