ALBABRAAttualità

Tra volontariato e tutela degli animali l’opera del Rifugio Lida di Alba e Bra

Riceviamo e pubblichiamo la lettera inviataci dal Rifugio Fido Lida di Alba-Bra ODV in seguito alla pubblicazione sui social di alcuni commenti denigratori sull’attività del Rifugio.

“Il Rifugio di Fido LIDA sezione Alba-Bra ODV da oltre vent’anni, dopo averne cooperato per la costruzione, opera all’interno del canile intercomunale di Pollenzo – racconta la presidene Giovanna Gentile -.  L’associazione inoltre si è distinta negli anni per aver prestato aiuto costante agli animali in difficoltà, fuori e dentro il canile, e per occuparsi della prevenzione del randagismo, del soccorso ed accudimento dei gatti randagi”. 

“Per il Comune di Bra l’associazione si occupa dell’individuazione delle colonie feline libere sul territorio comunale, del controllo, cattura, cura e sterilizzazione dei gatti randagi e della loro adozione e di tutte quelle iniziative per la formazione del cittadino in materia di randagismo canino e felino, per prevenirne il fenomeno, e non ha mai ignorato alcuna richiesta di aiuto riguardante animali provenienti da altri comuni”.

“Le somme ricevute in donazione, sia con riferimento alla attività svolta all’interno del canile intercomunale, che sul territorio, vengono esclusivamente utilizzate in favore degli animali- precisa Gentile -. All’interno del canile intercomunale, unitamente al Rifugio di Fido LIDA sezione Alba-Bra ODV che svolge la propria attività di volontariato per tramite di convenzione con i Comuni, presta attività lavorativa come gestore del canile la ditta “Il Rifugio di Fido – Cooperativa Sociale” che è soggetto giuridico diverso dalla associazione ed ha una diversa dirigenza. Il gestore, all’interno del Canile intercomunale di Pollenzo, a fronte delle somme corrisposte dai comuni, in forza del richiamato contratto di appalto, ha precisi compiti fra i quali “fornitura e somministrazione degli alimenti agli animali ospiti della struttura” ed anche “pulizia dei box in tutti giorni della settimana, domeniche e festivi compresi”. Non da ultimo, come previsto dall’articolo 48 del contratto di appalto richiamato, “l’appaltatore ha l’obbligo di convenzionarsi, a proprie complete cure e spese, con uno studio veterinario o associazione anche temporanea tra più studi, per svolgere le prestazioni professionali clinicochirurgiche, nonché assicurare la prescrizione, fornitura e somministrazione dei farmaci ai cani ospiti del canile intercomunale (sanitario e area di affidamento)” ivi compresi cure, ricoveri degli animali ed interventi chirurgici”.

“Il Rifugio di Fido LIDA sezione Alba-Bra ODV ha sempre messo a disposizione degli animali presenti nel canile, e anche successivamente alla loro adozione, tutte le risorse raccolte in linea con il proprio scopo sociale, nel rispetto dei suoi compiti e nell’interesse esclusivo degli animali e della collettività, con specifici progetti e una seria valutazione dei bisogni di volta in volta prospettatisi”. 

L’ associazione che ha la propria sede nel canile intercomunale di Pollenzo, opera con i suoi volontari dal lunedì al sabato tutti i pomeriggi. “Come stabilito in convenzione, gli associati della LIDA sezione Alba-Bra ODV Il rifugio di Fido, che non ha legami giuridici diretti con il gestore del canile, svolgono le proprie attività esclusivamente a titolo di volontariato, e che tutte le somme percepite dall’associazione vengono devolute per la tutela degli animali”.

Sponsorizzato

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button