BRAAttualità

Tra i Musei e la Zizzola crescono i visitatori che sono reali e virtuali

La “Casa dei braidesi” è l’esposizione nella villa collinare

Crescono ancora i visitatori ai Musei di Bra, reali e virtuali. Lo dicono i dati dei primi 6 mesi 2022: il Craveri di storia naturale, il Museo di archeologia, storia e arte di Palazzo Traversa e quello del giocattolo al centro “Arpino” hanno registrato un afflusso complessivo di oltre 6.300 unità. Su Internet superate le 25mila visualizzazioni da tutto il mondo per il sito da poco rinnovato, vetrina virtuale con schede di approfondimento e splendide immagini dei più importanti reperti conservati. Una parte significativa degli utenti è costituita dalle scolaresche cittadine e del circondario (oltre 3mila accessi), ma non mancano adulti e turisti anche stranieri (ben 650). A questi dati vanno sommati gli ingressi alla “Casa dei braidesi” alla Zizzola, altre 764 presenze dalla riapertura in primavera. Dal Comune in una nota rivendicano questi risultati come «frutto dell’indubbio valore dell’offerta culturale del nostro sistema museale, ma anche delle promozioni avviate nei mesi scorsi: il nuovo orario uniformato, la gratuità per i residenti e l’applicazione MuseInsieme, che permette di avere sul proprio cellulare una guida turistica». Craveri, Palazzo Traversa e Museo del Giocattolo sono aperti il giovedì dalle ore 15 alle 18 e la domenica dalle 10 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 17.30 su prenotazione.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com