More
    spot_imgspot_img

    I più letti

    spot_img

    Leggi anche...

    Torna Rete Mamma-Maternage consapevole: a Cherasco l’evento a sostegno delle famiglie

    spot_imgspot_img

    CHERASCO – L’evento Rete Mamma-maternage consapevole, in programma a Cherasco il 24 settembre, è ormai diventato il punto di riferimento per il maternage consapevole. Organizzato dall’omonima associazione Rete Mamma e con il patrocinio del Comune di Cherasco, la terza edizione di Rete Mamma riunisce i bisogni delle famiglie a una fitta rete di professionisti ed esperti del settore, per creare una rete a sostegno di tutte le famiglie!

     

    Diventate mamme, troppe donne sperimentano un senso di solitudine e di inadeguatezza che porta allo sconforto: questa è la motivazione da cui è nata la prima edizione dell’evento, far capire alle mamme che non sono sole e che con il giusto sostegno la maternità può essere l’esperienza più bella della loro vita. Venire a conoscenza di altre persone che sono nella stessa condizione e di professionisti che possono essere di sostegno in questo percorso con competenza ed empatia può fare la differenza a partire dalla gravidanza fino ai primi anni del bambino.

    “Rete Mamma nasce da un mio desiderio, quello di fare rete” afferma Valentina De Ciechi, presidente dell’associazione Rete Mamma. “Quando è nato il mio primo bimbo ormai 7 anni fa mi sono sentita un po’ sola e persa. Non avevo nessuno con cui confrontarmi e allora mi sono chiesta come potevo essere d’aiuto ad altre mamme e famiglie. Il primo passo è stato quello di diventare consulente babywearing e di creare una rete di centinaia di mamme sul territorio dove ogni giorno si confrontano, aiutano e sostengono, un gruppo in cui dalla condivisione è nata un’amicizia che ci ha portato al desiderio di qualcosa di più grande: l’associazione. Ho deciso di dare vita a questo evento per riunire tanti professionisti che avrei voluto io stessa al mio fianco quando sono diventata mamma”. E conclude: “Essere genitori è meraviglioso ma le sfide sono tante, insieme è più facile.”

    «La Città di Cherasco, da sempre attenta ai bisogni della comunità e dei genitori –commenta il Presidente del Consiglio Comunale Massimo Rosso con delega alla pubblica istruzione e alle politiche sociali – intende mettere in relazione i genitori con professionisti ed esperti del settore e accoglie con piacere l’iniziativa “Rete mamma”, che per il terzo anno intende focalizzare l’attenzione sulle esigenze delle famiglie».

    Il programma

    Dalle 10 alle 19 di domenica 24 settembre, presso l’area chiesa della madonnina e Piazza Nicola Vercellone di Cherasco, un ricco programma di interventi toccherà tutti gli aspetti più importanti del maternage consapevole.

    Verranno affrontate tematiche legate al pre-concepimento e gravidanza, tra cui:

      • sostegno ostetrico pre-concepimento (con l’ostetrica Anna Tirone)
      • utilizzo dell’ipnosi nel travaglio (insieme al medico psicologo Paolo Soster eall’ostetrica Annalisa Fedele)
        • salute del pavimento pelvico e addome (insieme alla fisioterapista Francesca Olivero, all’ostetrica Roberta Casale e all’osteopata Roberta Valsania)

        Inoltre, si parlerà anche di temi “caldi” che vengono affrontati da tutte le mamme nei primi mesi del bimbo, tra cui:

        allattamento e mindfulness (con la consulente allattamento IBCLC Nicoletta Boero e con l’infermiera Stefania Cilenti)

        • sviluppo del sonno (con la psicologa psicoterapeuta Silvia Ferrero)

        babywearing (con la consulente babywearing e massaggio infantile Valentina De Ciechi)

        • sviluppo neuromotorio (con l’osteopata Silvia Mozzone e le terapiste della neuro e psicomotricità Elisabetta Bernoco ed Erika Montaldo)
        • pannolini lavabili (con Silvia Boeri della pannolinoteca delle Langhe) fibrosi cistica (con il gruppo di sostegno FFC Ricerca “Insieme per Giulia Sofia”)

        Infine, si parlerà anche di questioni legate a bimbi più grandi, tra cui:

        • alimentazione complementare (con la biologa nutrizionista Sara Pacconi)
        • gestione emotiva familiare e comunicazione non violenta (con la parent coach Elisa Martinet, le psicomotriciste relazionali Erika Montaldo e Graziella Barbaro, e lo psicoterapeuta Vincenzo Di Stazio)
        • sviluppo del linguaggio (con le logopediste Anna Cussotto e Jessica Saccato)
        • stili educativi diversi (con la psicoterapeuta, formatrice e divulgatrice Silvia Spinelli)
        • circolo della sicurezza (con lo psicoterapeuta Guido Marconcini e il medico psicologo Paolo Soster)

        inserimento al nido (con l’educatrice e coordinatrice micronidi Maddalena Bernocco)

        giochi e proposte per sostituire tablet e telefonini (con l’Associazione dei Terapisti della Neuro e Psicomotricità dell’Età Evolutiva)

        Inoltre, un’area dedicata totalmente ad attività pratiche intratterrà grandi e piccini con esperienze sensoriali, yoga mamma/bebè, danza cuore a cuore, pilates in gravidanza, tummy time, fiabe sonore… e tanto altro ancora. Sarà anche presente un’area dedicata a interventi delle discipline olistiche e verrà tenuto un corso di disostruzione dalla Croce Rossa Italiana.

        Un percorso di stand accompagnerà il visitatore alla scoperta di artigiani ed espositori che, con un occhio attento alla sostenibilità ambientale, propongono i loro prodotti e i loro saperi. Saranno inoltre presenti professionisti sanitari, operatori olistici, ed esperti di prima infanzia.

        E’ possibile consultare il programma completo, seguire le presentazioni dei protagonisti coinvolti, restare aggiornati sugli appuntamenti collegandosi alle pagine social Instagram (@retemamma) e Facebook (@Rete Mamma).

        Per qualunque informazione in merito all’evento, è possibile scrivere a
        retemamma@gmail.com o direttamente alla presidente Valentina de Ciechi
        valentinaconsulentebw@gmail.com

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Dal Territorio