Torna la grande Sfilata in fiore nel tripudio dei colori di primavera

Il famoso mercato dei fiori apre la 27ª edizione della Festa del Fiore, evento ideato dalle donne di Castino cresciuto grazie all’impegno di tutta la comunità.

Torna a Castino la “Festa del fiore”, che quest’anno giunge all’edizione numero 27, nel fine settimana fra sabato 4 e domenica 5 maggio.
Il fitto programma dell’evento prende il via sabato 4 maggio con la Camminata dei fiori a partire dalle 10. Il ritrovo è fissato in piazza del Mercato e una guida dell’associazione “Terre Alte” accompagnerà i partecipanti nel percorso per scoprire le bellezze della zona. Ci sarà una merenda sinoira a base di friciule e specialità locali alla fine della camminata. Per informazioni e prenotazioni: signora Roberta (cellulare 339/65.75.703). Nel pomeriggio a partire dalle 15 tanto divertimento per i bambini nella tensostruttura allestita dalla Pro loco in piazza del Mercato: non mancherà “Mani i(m)pasta” e si potrà gustare la merenda con “Friciule no stop”. Si aprirà il banco di beneficenza che resterà a disposizione dei visitatori per tutto il fine settimana. Una lieta sorpresa per i turisti sarà “Arte fra le contrade”, con l’inaugurazione dei pannelli decorativi e del murales del giovane artista Samir Aletti; non mancheranno le creazioni artistiche floreali di artigiani locali nell’antica sternia, ad abbellire gli scorci e le contrade del borgo.
Ma la giornata decisiva per la manifestazione è certamente quella di domenica 5 maggio. Contrade, piazze e strade saranno vestite a festa grazie agli straordinari colori dei fiori di primavera. I giovani pittori del Liceo artistico “Pinot Gallizio” di Alba proporranno una mostra artistica floreale con le classi IIIA, IIIB IV A dell’Indirizzo figurativo e di grafica. Non mancherà la pittura en plain air per le contrade. I partecipanti alla Fucina delle arti di Mango proporranno le loro opere. Infine si segnalano le esposizioni di Sandra Chiappori con “Riconoscersi nella natura” e quella fotografica intitolata “Il filo della memoria. Migrazione da Castino verso il… mondo”. Sarà emozionante assistere all’esposizione delle auto storiche in fiore a cura di Luca Ivaldi.
La festa di Castino non è solo colore, ma anche musica. L’associazione “Espressione Hip Hop” proporrà balli breakdance e freestyle, ma si potranno ascoltare anche motivi popolari occitani con Quba Libre. Sfileranno la banda musicale di Barge con le majorettes, e i gruppi folkloristici Pijtevárda, gli sbandieratori del Borgo San Marzanotto del Palio di Asti, i tamburini di Canelli, la Corale di Cerretto Langhe. Ancora una volta ci sarà spazio per il divertimento dei bambini grazie a “Giochi in fiore”.

Giocoleria e trampolieri animeranno le contrade del paese e nel verde di Piazza Mercato, ci sarà intrattenimento gratuito per bambini con gli animatori dell’associazione “Respiro” che proporranno giochi da tavolo e laboratori per la realizzazione di un libro.
Il momento più atteso è certamente quello della “Sfilata in fiore” che prenderà il via alle 16. Sarà l’occasione per la premiazione della prima edizione del concorso “La carriola fiorita” (per info: 340/47.87.615 oppure 348/95.11.828). Apre la sfilata la Marchesa del Carretto Margherita seguita dai tanti partecipanti per una coreografia straordinariamente colorata e gioiosa.
A Castino il visitatore potrà farsi un selfie tra i fiori e gustare le famose friciule offerte dalle friciulere allo stand appositamente allestito in piazza Mercato. Il trasporto sul territorio sarà garantito dal servizio navetta gratuito.

Diego De Finis

X