More
    spot_imgspot_img

    I più letti

    spot_img

    Leggi anche...

    Tifo da stadio per Jannik Sinner al Pala Alpitour di Torino

    spot_imgspot_img

    Un boato ‘liberatorio’ seguito da un lungo applauso ha salutato al Pala Alpitour di Torino la fine del big match tra il 22enne Jannik Sinner e il Novak Djokovic, numero uno del ranking mondiale che ha visto l’altoatesino imporsi sull’avversario serbo. L’incontro si è chiuso in tre set, il primo vinto da Sinner per 7 a 5, il secondo da Djokovic al tie-break per 7 a 6 e il terzo ancora al tie-break e ancora da Sinner per 7 a 2.

     

    Per le oltre tre ore di gioco, sugli spalti del palazzetto torinese applausi e cori da stadio hanno accompagnato i colpi del giovane Sinner mentre tra il pubblico non è mancato chi ha indossato sciarpa o maglietta arancione, colore che identifica la testa di serie numero 4 al mondo e di tanto in tanto qualcuno ha fatto sventolare il tricolore. Tra il pubblico anche i Carota boys, i cinque giovani piemontesi diventati presenza fissa nei grandi tornei dove gioca il 22enne tennista azzurro, e il sindaco di Torino, Stefano Lo Russo.

    Redazione Corriere
    Redazione Corrierehttps://www.ilcorriere.net
    Potete contattare la Redazione del Corriere allo 0173-28.40.77 oppure scrivendo a: info@ilcorriere.net

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Dal Territorio