dal PiemonteAttualità

#TiDedicoUnRicordo: domani 21 settembre la giornata mondiale dell’Alzheimer

Sereni Orizzonti: Concorso Letterario #TiDedicoUnRicordo

 

Il 21 settembre si celebra la Giornata mondiale dell’Alzheimer, che si stima colpisca 36 milioni di persone nel mondo, di cui un milione nel nostro Paese: numeri destinati ad aumentare drammaticamente nel giro di pochi anni.

Per questa occasione il gruppo Sereni Orizzonti – azienda friulana tra le prime tre a livello nazionale nel settore sociosanitario, con più di 80 residenze per anziani e 5600 posti letto – ha indetto un contest letterario dal titolo #TiDedicoUnRicordo.

Il contest è aperto a tutti coloro che desiderano comporre un breve racconto o una poesia, eventualmente corredati da delle immagini, sul tema del Ricordo o della Demenza.

Alzheimer: la malattia che ruba i ricordi. All’inizio scompare dalla memoria l’ingrediente di una ricetta; poi il nome della strada del paese in cui si è nati. Alla fine, sono gli affetti, gli episodi di vita, i movimenti più semplici… #TiDedicoUnRicordo è pensato per ridare voce a tutti coloro che soffrono di questa malattia e ai loro affetti più stretti”.

È possibile mandare i propri testi entro il 15 ottobre all’indirizzo e-mail ufficio.stampa@sereniorizzonti.it, specificando nome dell’autore (o nome d’arte) e un recapito telefonico o e-mail.

L’obiettivo del concorso è quello di accendere i riflettori sugli enormi problemi provocati da questa malattia, che ogni anno influisce sulla vita di milioni di persone e sulle loro famiglie.

I migliori testi e poesie verranno letti agli anziani ospiti delle strutture di Sereni Orizzonti. Il primo classificato riceverà un buono da 200€ da spendere nelle Librerie del Gruppo Feltrinelli. Il testo vincitore verrà pubblicato sul sito e sulle pagine social di Sereni Orizzonti.

«Il concorso è esteso a tutti coloro che, attraverso la scrittura, desiderano creare un momento di riflessione per sensibilizzare e informare su questo tema» – dichiara Mario Modolo, direttore generale del Gruppo – «In particolare, ci teniamo che questa iniziativa venga diffusa fra gli studenti: attraverso la creatività è possibile esprimere concetti profondi ed è importante allenare questa capacità sin da giovani».

Sponsorizzato

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button