BRAEconomia & Lavoro

Tfr e welfare: in Piemonte i roadshow per le imprese sulla previdenza complementare

Ieri due incontri a Torino e a Pollenzo (Bra) in cui sono stati presentati i vantaggi della previdenza complementare per le imprese che trasferiscono il Tfr nei fondi pensione

Quali sono i vantaggi della previdenza complementare? Come possono le aziende gestire al meglio il Tfr dei propri dipendenti?
Questi alcuni dei temi affrontati nel corso degli eventi organizzati da BPER Banca e Arca Fondi Sgr, che si sono tenuti rispettivamente ieri mattina a Torino presso il Direzione Territoriale Nord Ovest, in via Santa Teresa 11 e nel pomeriggio presso la “Sala Rossa” dell’Albergo dell’Agenzia, in via Fossano 21 a Pollenzo, nel comune di Bra.

Durante gli incontri, a cui hanno preso parte anche gli esperti di Double You, società specializzata nella pianificazione, sviluppo ed erogazione di servizi per il Welfare Aziendale, è stata sottolineata l’importanza della diffusione di una cultura previdenziale tra i cittadini e le imprese per far conoscere le dinamiche generali del sistema pensionistico nazionale e le opportunità e i vantaggi offerti dalla previdenza complementare a integrazione e completamento delle forme previdenziali obbligatorie. In Italia, infatti, due lavoratori su tre non hanno ancora un fondo pensione e la recente crisi economica provocata dalla pandemia prima e dall’attuale conflitto tra Russia e Ucraina ha diminuito i redditi e le capacità di risparmio dei cittadini.

L’analisi si è poi spostata sul segmento dei dipendenti del settore privato, ossia su un perimetro di oltre 13 milioni di persone, di cui oltre l’80% non ha aderito a fondi pensione collettivi.

Nel risparmio previdenziale qualificato l’Italia mostra notevoli differenze tra Nord e Sud, ancora più evidenti nel raffronto tra regioni: in Piemonte la percentuale di adesione a fondi pensione integrativi si assesta intorno al 17%, in media leggermente superiore al dato nazionale, fermo al 10%.

Gli esperti di BPER e Arca hanno infine toccato il tema dei vantaggi fiscali concessi dalla normativa alle aziende che propongono ai propri dipendenti una forma previdenziale complementare.

Il Gruppo BPER Banca ha deciso di rafforzare il proprio posizionamento creando un’apposita struttura dedicata alla previdenza complementare che, in un contesto normativo e di mercato in continua evoluzione, mira a sviluppare servizi in grado di soddisfare le sempre maggiori esigenze della clientela. Grazie alla partnership strategica con Arca Fondi Sgr, il Gruppo mette a disposizione dei propri clienti “Arca Previdenza”, il più grande fondo pensione aperto in Italia, con un patrimonio di oltre 4,4 miliardi di euro, più di 190.000 aderenti, oltre 3.000 aziende iscritte e una quota di mercato prossima al 16 %. Il fondo ha ottenuto il premio “Pension Fund Manager 2020” assegnato da Global Banking & Finance Review e il riconoscimento “Best Pension Fund Scheme 2020” da parte di Capital Finance International.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com