ALBACultura e Spettacoli
In primo piano

Teatro Sociale: concessi 200 posti, si prepara la nuova stagione puntando al recupero degli eventi annullati

La denuncia del Comune: «Situazione confusa, mancano linee guida»

ALBA – Anche la stagione teatrale 2020-2021 dovrà fare i conti con il Covid. Pur con questa consapevolezza, l’Amministrazione, attraverso l’assessorato alla Cultura, sta lavorando alla preparazione dei contenuti della nuova stagione. «Siamo consapevoli – sottolinea l’assessore Carlotta Boffa – della necessità di presentare a settembre i contenuti della stagione 2020-2021. Proprio l’importanza di questa responsabilità ci ha indotto a compiere tutte le verifiche preliminari circa le linee guida che dovremo rispettare per il contenimento dei rischi di contagio. In un momento in cui i dati del Piemonte sembrano purtroppo andare verso una ripresa della curva epidemica, per noi è indispensabile procedere con la massima prudenza. Allo stato e sentita la Regione la situazione del Piemonte consente l’occupazione di soli 200 posti a sedere.

Carlotta Boffa

Altre Regioni applicano parametri differenti e che al momento non disponiamo di linee guida univoche e definite. In questo contesto riteniamo opportuno lavorare all’allestimento di un cartellone che consenta il massimo della qualità compatibilmente con le direttive che saranno meglio definite nelle prossime settimane. Invece per quanto riguarda gli spettacoli già venduti, si tratta del monologo di Marco Falaguasta e del concerto di Stefano Bollani (fuori abbonamento), stiamo valutando la possibilità di riprogrammarli la prossima stagione insieme con i tre spettacoli di prosa in abbonamento sospesi». La speranza, e per certi versi la scommessa, è quella di arrivare alla primavera 2021 con una situazione più favorevole per quanto riguarda la possibilità di accedere al “Busca”. Disponendo di più posti e nella possibilità di fare due repliche di alcuni spettacoli, la primavera consentirebbe di dare continuità al cartellone della stagione scorsa e di mettere a disposizione appuntamenti di grande valore artistico e culturale.

Mostra altri

Redazione Corriere

Potete contattare la Redazione del Corriere allo 0173/284077 il Lunedì dalle 9 alle 12, dal martedì al venerdì dalle 9 alle 18 (orario continuato) e al sabato dalle 9 alle 12. Potete inviare una mail a web@ilcorriere.net

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Apri chat