Dal CuneeseAttualità

Tanta gente alla festa patronale al santuario di Castelmagno

Nel ricordo dei “ragazzi delle stelle” morti un anno fa. Il presidente Borgna ha rinnovato l’atto di affidamento della Provincia all’Assunta.

CUNEO – Grande partecipazione al santuario di Castelmagno per la festa patronale annuale del 19 agosto. Alla funzione sacra, celebrata sul piazzale esterno da monsignor Piero Delbosco, vescovo  di Cuneo e Fossano, erano presenti centinaia di persone, autorità civili, militari, fedeli, escursionisti, oltre ai rappresentanti dell’Abaio. Tra le autorità anche il presidente della Provincia, Federico Borgna, che accanto al gonfalore ufficiale, ha rinnovato l’atto di consacrazione dell’ente davanti al quadro votivo della Vergine Assunta, come avvenuto la prima volta il 15 agosto del 1957.

La cerimonia di quest’anno, senza la tradizionale processione a causa delle restrizioni Covid, è stata dedicata in modo particolare al ricordo Marco, Camilla, Samuele, Elia e Nicolò, i cinque “ragazzi delle stelle” che hanno perso la vita la notte dell’11 agosto 2020 poco sopra il santuario. Tra i fedeli presenti i parenti delle vittime e un gruppo di 54 giovani, amici di Samuele, che hanno raggiunto a piedi il santuario da San Benigno di Cuneo, dove viveva il giovane. Presenti anche i familiari di Camilla Sismondo, giovane cuneese caduta il 12 settembre alla Rocca dell’Abisso sulle montagne di Limone.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button