More
    spot_imgspot_img

    I più letti

    spot_img

    Leggi anche...

    Suicida vittima di estorsione: prima condanna a 7 anni

    spot_imgspot_img

    Condanna a 7 anni per estorsione, ma potrebbe finire di nuovo sotto processo per morte in conseguenza di altro reato Luigi Rilievo, 49 anni, origini napoletane già gestore di un negozio di formaggi a Castagnito. La sentenza pronunciata in Tribunale ad Asti settimana scorsa, ancora non ha messo un punto fermo, seppure in primo grado, sulla tragedia di un coetaneo dell’imputato, G. C., suicidatosi il 6 ottobre 2020. Un gesto estremo seguito a una denuncia ai carabinieri in cui s’era descritto rovinato da un «amico» che lo soggiogava con continue minacce.

    L’«amico» era il formaggiaio, conosciuto insieme alla moglie sui campi di calcio della rispettiva prole, ragazzi compagni di gioco. A quanto pare il campano, che ostentava un alto tenore di vita, avrebbe coinvolto la vittima, modesto impiegato, nel progetto di un caseificio nel Roero. L’affare non s’è mai concretizzato ma a G. C. restarono in carico i prestiti, decine di migliaia di euro nel frattempo garantiti con la sua busta paga per assecondare pressioni proseguite per circa un anno. Anche dopo che la consorte, prima ignara, aveva intuito qualcosa e disposto che le due famiglie non si frequentassero più. Ma Rilievo raggiungeva G. C. sul telefono cellulare, dove gli inquirenti han trovato messaggi vocali di ragionamenti sconclusionati e richieste di denaro con la prospettiva, se non fossero state soddisfatte, di un arresto per i due “soci” e dell’assassinio per ritorsione dei loro parenti. G. C. non ha retto.

    Non è bastato lo sfogo in caserma, tre giorni dopo l’ultimo saluto alla sua donna: «Vado a correre». Non è più rientrato a casa, una villetta gravata da mutuo a Priocca. Il corpo fu ritrovato il 19 ottobre nel fiume Tanaro. Mentre l’altro uomo sarebbe poi stato arrestato nel 2022 a Torino: non per questa vicenda ma perché coinvolto in un traffico di cocaina.

    Redazione Corriere
    Redazione Corrierehttps://www.ilcorriere.net
    Potete contattare la Redazione del Corriere allo 0173-28.40.77 oppure scrivendo a: info@ilcorriere.net

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Dal Territorio