Dal CuneeseSenza categoriaAttualità

Strade, ecco le più pericolose in provincia di Cuneo

Bra, Cherasco, Alba e Sommariva del Bosco teatro del maggior numero di sinistri gravi

Quali sono i comuni del territorio dell’albese e del braidese con le strade più “pericolose”, in cui si registra il maggior numero di incidenti gravi?A rispondere a questa domanda ci ha pensato un Report realizzato dal Comando provinciali dei Vigili del Fuoco di Cuneo, nel quale sono stati analizzati gli interventi realizzati sull’intero territorio provinciale in questi primi undici mesi dell’anno.

Ancora troppi morti sulle strade

Per quanto riguarda le Langhe e il Roero, la classifica di pericolosità vede al primo posto il comune di Bra, con 54 interventi gravi che hanno richiesto un intervento da parte del distaccamento provinciale. Seguono Cherasco con 38, Alba con 36, Sommariva del Bosco con 16, Ceresole d’Alba con 13, Roddi con 11 e Baldissero d’Alba con 10. Complessivamente sono stati effettuati, nel periodo preso in considerazione, 301 interventi per 226 sinistri stradali. Da un punto di vista temporale, gennaio, maggio e giugno si sono invece rivelati i mesi più a rischio, con la più alta frequenza di chiamate.

Negli incidenti – si legge ancora sul Report dei Vigili del Fuoco – sono rimaste ferite 130 persone, di cui 81 uomini, 37 donne, 9 ragazzi e 3 bambini. Le persone decedute sono state 8. Quest’ultimo dato – si precisa ancora nel documento – non tiene tuttavia conto dei decessi avvenuti dopo l’intervento dei pompieri, ossia in ambulanza durante il trasporto o successivamente in ospedale. Gli incidenti stradali nel nostro territorio hanno impegnato per le operazioni di soccorso 1.327 uomini con 389 mezzi per un totale di 204 ore di intervento.

Ma cosa succede se aumentiamo l’area degli interventi all’intera provincia di Cuneo e prendiamo in considerazione un arco di tempo più lungo corrispondente agli ultimi cinque anni? Il primo dato che emerge, in questo caso, è che il primato di pericolosità sulle strade spetta alle strade di Cuneo. Nella graduatoria dei comuni più incidentati troviamo al secondo posto Fossano, seguito in questa poco onorevole classifica dai centri di Savigliano, Bra, Mondovì, Alba, Cherasco e Saluzzo.

I pompieri? Arrivano in media in 12 minuti

Spulciare tra gli altri dati del rapporto è invece utile per comprendere il grande lavoro svolto da tutti i distaccamenti dei Vigili del Fuoco che operano nella nostra provincia. In particolare, dall’analisi dei rapporti emerge come il tempo medio necessario ad una squadra per arrivare dalla caserma al luogo del sinistro è stato di appena 12,3 minuti, a dimostrazione dell’altissimo grado di efficienza raggiunto. Gli scontri, avvengono su tutta la rete stradale, in massima parte nelle fasce orarie di spostamento per lavoro. Ci sono poi gli incidenti che coinvolgono i pedoni, spesso anziani e ciclisti. Tante, infine, le segnalazioni dei “punti neri” della viabilità provinciale. In questo caso le maggiori criticità sono quelle dell’Alta Langa, con molte strade percorse da motociclisti dove il servizio di vigilanza è più problematico.

Sponsorizzato

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button