Stop al passaggio di auto nel Viale della Rimembranza

CORTEMILIA – Il viale della Rimembranza, che dal concentrico porta al cimitero, sarà reso pedonale per preservarne il valore simbolico legato al ricordo dei caduti della Prima guerra mondiale. Gli impianti, insieme a quelli di gran parte dei Comuni italiani, risalgono a leggi emanate dal 1922 al 1924 con le quali lo Stato intendeva onorare la memoria dei caduti, mettendo a dimora, in ogni città o paese, un albero per ciascuno, con particolare attenzione al fatto che si trattasse di alberi tipici della zona.

Ma il tracciato di Cortemilia esisteva già da secoli come antica via di transito verso la Regione Castella, il paese di Bergolo e l’alta collina sulla destra del Bormida. Oggi rimangono 66 tigli prossimi al compimento del secolo che in origine riportavano targhette metalliche con il nome di un soldato cortemiliese caduto in guerra. Il Comune, quindi, entro fine mese, renderà il viale della Rimembranza pedonale proprio per preservare il suo valore simbolico.

E solo i carri funebri, durante i cortei che accompagnano i defunti, potranno transitarvi. La via alternativa percorribile da auto e altri mezzi è una strada parallela che l’amministrazione comunale ha provveduto ad asfaltare e illuminare. L’opera, ricavata in un podere acquistato dal Comune nel 2005 da un privato, sarà potenziata con una nuova segnaletica, mentre il viale della Rimembranza, che già il giornalista Raoul Molinari, morto nel 2009, aveva tutelato attraverso il progetto “Parco delle Langhe” che ne scongiurava l’abbattimento, avrà un nuovo cartello informativo su cui potrà essere letta la sua storia in italiano e in inglese.

SANTA VITTORIA D'ALBA – Il Ristorante Le Betulle organizza sabato 16 novembre una serata dove la protagonista in tavola sarà  “la bagna cauda“. L’autu...
SANTA VITTORIA D'ALBA – Il Ristorante Le Betulle organizza sabato 16 novembre una serata dove la protagonista in tavola sarà  “la bagna cauda“. L’autu...