Spariscono protesi dall’Ospedale di Cuneo: denunciato caposala

Un caposala dell’ospedale Santa Croce e Carle di Cuneo, coordinatore del blocco per materiali, attrezzature e logistica, è stato arrestato dalla guardia di finanza, che lo ha prelevato sul posto di lavoro davanti ai colleghi, e posto ai domiciliari. Truffa aggravata l’accusa nei suoi confronti per un ammanco superiore agli 800 mila euro, tra protesi e altro materiale sanitario.
Le indagini, coordinate dal procuratore Onelio Dodero, sono ancora in corso. A farle scattare alla fine dello scorso anno, secondo quanto anticipato sule pagine locali del quotidiano La Stampa, una indagine interna dell’ospedale, che ha notato discrepanze tra le protesi acquistate e quelle poi effettivamente utilizzate. E’ stato allora che l’azienda sanitaria si è rivolta alla magistratura.

X