Sopralluogo in Alta Langa per lavori stradali e frane da sistemare

Giornata tutta dedicata a sopralluoghi e verifiche sulle strade provinciali quella di venerdì scorso 18 agosto per i consiglieri Marco Perosino, Claudio Ambrogio, Anna Maria Molinari e Roberto Passone. Accompagnati dai tecnici dell’Ufficio Viabilità della Provincia e dai sindaci del Monregalese e dell’Albese, hanno visitato otto località segnate dai danni del maltempo evidenziando strade dissestate da asfaltare, frane da sistemare e tratti da consolidare. Il tour è partito da San Michele Mondovì dove sarà necessario asfaltare alcuni tratti del centro paese e in direzione di Niella Tanaro ed è proseguito per Rocca Cigliè dove c’è una frana da sistemare, nel tratto che sale dalla Fondovalle e per la quale sarannp investiti oltre 40 mila euro da fondi di bilancio.

A Clavesana sono stati segnalati alcuni problemi di viabilità: tratti da asfaltare (già in corso); acquisizione del sedime per migliorare la visibilità all’incrocio per Murazzano (in corso di perfezionamento); possibilità di riapertura del ponte sul Tanaro in località Gerino, attualmente chiuso al transito, alla luce dello studio sul Tanaro. A Bossolasco è già programmata a breve  la sistemazione della frana sulla strada provinciale per Niella Belbo. Per la frana verso Murazzano si è in attesa di finanziamento. A Benevello la necessita di sistemare la frana in località Monzelli ha evidenziato un vasto problema geologico, con una spesa prevista di 500 mila euro da verificare con la Regione. Ad Albaretto Torre, in località Borina, sono previsti alcuni nuovi tratti di asfalto. Infine, tra Rodello e Montelupo, la rotatoria nota come “rotonda di Langa” richiede una verifica sulla situazione delle acque bianche di scarico.

“Dopo anni in cui – commenta Marco Perosino, consigliere provinciale  con  delega  alla viabilità per i reparti di Alba e Mondovì -, a causa dei tagli pesantissimi e del  famoso patto di stabilità per la Provincia è stato difficile svolgere le funzioni essenziali come la rimozione della neve, lo spargimento di sale antigelo, il taglio dell’erba sulle banchine, il 2017 ha segnato la ripresa dell’attività ordinaria e di investimento. Abbiamo in previsione numerosi altri interventi di messa in sicurezza della viabilità , alcuni anche consistenti, che porteremo avanti un po’ per volta previe prossime verifiche sul posto”.