ROERO OVESTSommariva del BoscoROEROCultura e Spettacoli

Sommariva del Bosco: si presenta libro di memorie di un alpino in Russia

SOMMARIVA DEL BOSCO“Il pane e la neve” s’intitola il libro di memorie di un sommarivese partecipe dell’Armir, Armata italiana in Russia, spedizione malamente organizzata dal fascismo per mettere un po’ di nostri morti sulla bilancia di quella che sperava sarebbe stata la spartizione delle ricchezze del fronte orientale dopo la vittoria nella II guerra mondiale. Per fortuna di buona parte del mondo libero, che allora come oggi per l’Ucraina si coalizzò contro l’aggressore, andò diversamente. Tuttavia i nostri soldati furono di fatto sacrificati, lasciati attestati fino all’ultimo sul fiume Don a coprire il fianco delle truppe di Hitler in ripiegamento finché non si ritrovarono in trappola, in una sorta di sacca gelata dove era adesso l’Armata Rossa a spingere verso Est, falcidiando la ritirata. Solo il Corpo d’Armata Alpino contava 61.155 uomini. Appena 13.420 riuscirono a uscire dalla sacca con altri 7.500 feriti o congelati. Circa 40.000 rimasero laggiù: morti, dispersi o catturati dai sovietici.

E’ ricorso proprio nei giorni scorsi l’ottantesimo anniversario di quella tragedia. Dalle nostre parti costò la perdita di quasi un’intera generazione di giovani, per lo più contadini e montanari. Un tragedia punteggiata da disperati atti di eroismo, come le battaglie in cui gli italiani riuscirono ad aprirsi una via di fuga risparmiandosi la cattura e quindi ulteriori e annose sofferenze nei gulag del sanguinario Stalin, per troppi forieri di una fine se possibile ancor peggiore. Una tragedia punteggiata di orrori e struggente umanità che diversi celebrati e preziosi testimoni hanno poi raccontato. Una tragedia sulla quale metterà le basi la Resistenza e da essa la futura Repubblica con la sua Costituzione. Sarà ancora una volta rievocata a Sommariva del Bosco il prossimo venerdì 27 gennaio dalle ore 21 nella sala conferenze di viale Scuole n. 11.

Interverranno Franco Galvagno, figlio di Dionigi, l’autore di “Il pane e la neve” di cui leggerà alcuni brani la nipote Elisa. Con loro Aldo Meinero, presidente del comitato Memoriale Divisione Alpina Cuneense, quella di cui il sommarivese faceva parte. La serata è organizzata dal Gruppo Ana del paese in collaborazione con il Comune e la Biblioteca civica. La partecipazione è libera e gratuita. 

Sponsorizzato

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button